I Led Zeppelin nel 1973. Da sinistra: Robert Plant, Jimmy Page, John Bonham (1947-1980), John Paul Jones (Evening Standard/Getty Images)

Il presunto plagio di “Stairway to Heaven” arriverà in tribunale

Un giudice ha stabilito che ci sono "somiglianze sostanziali" con un'altra canzone, sufficienti per far decidere la questione a una giuria

I Led Zeppelin nel 1973. Da sinistra: Robert Plant, Jimmy Page, John Bonham (1947-1980), John Paul Jones (Evening Standard/Getty Images)

Robert Plant e Jimmy Page dei Led Zeppelin dovranno affrontare un processo per “Stairway to Heaven”, una delle canzoni rock più famose di sempre: un giudice di Los Angeles ha infatti stabilito che ci sono somiglianze sufficienti con “Taurus” degli Spirit e che dovrà essere una giuria a decidere se Plant e Page sono responsabili di aver violato il diritto d’autore. La prima udienza è prevista per il prossimo 10 maggio.

La causa è stata portata avanti da Michael Skidmore, curatore del patrimonio di Randy Wolfe, conosciuto come Randy California, chitarrista degli Spirit e compositore del brano “Taurus”. Skidmore ha accusato Plant e Page di non aver citato Randy California come autore del pezzo scritto nel 1971. Secondo Skidmore i Led Zeppelin si sono ispirati a “Taurus” suonato dagli Spirit, dato che i due gruppi hanno condiviso un tour nel 1968 e nel 1969; Plant e Page si sono difesi dicendo che la progressione degli accordi è talmente un cliché da non meritare la protezione del copyright. Il giudice per ora ha dato ragione Skidmore, sostenendo che ci sono somiglianze sostanziali tra “Stairway To Heaven” e “Taurus” nei primi due minuti: «Se è vero che la progressione cromatica discendente di quattro accordi è uno schema comune che abbonda in campo musicale, le similitudini in questo caso trascendono la struttura in sé. Ciò che resta è un giudizio soggettivo riguardo il concetto e il sentimento delle due composizioni, un compito che è più adatto a una giuria che a un giudice».

“Stairway to Heaven” dei Led Zeppelin

“Taurus”degli Spirit, il giro di chitarra comincia dopo 0:40

“Stairway to Heaven” chiudeva il primo lato di Led Zeppelin IV, disco che negli Stati Uniti sarebbe diventato il terzo più venduto di tutti i tempi (si stimano circa 23 milioni di copie, solo negli Stati Uniti). Nel 1975 il chitarrista dei Led Zeppelin, Jimmy Page, disse a Rolling Stone che la canzone «definiva l’essenza della band» e che «per noi ha avuto il significato di una pietra miliare. Qualsiasi musicista vuole produrre una cosa la cui qualità verrà riconosciuta anche in futuro, molto a lungo, e credo che con Stairway noi ci siamo riusciti». Nel frattempo gli Spirit fecero due dischi di minor successo rispetto ai primi (Spirit e The Family That Plays Together, e si avviarono al primo scioglimento della band, che avvenne nel 1973). “Taurus” era stata composta dal chitarrista Randy Craig Wolfe (conosciuto come Randy California) ed era contenuta nel loro primo album. Il primo ad accorgersi della somiglianza tra le due canzoni fu il bassista degli Spirit Mark Andes, ma solo dopo molti anni. Anche Randy California non disse niente a riguardo per anni, finché durante un’intervista poco prima della morte nel 1997 spiegò che considerava quello dei Led Zeppelin «un imbroglio» e raccontò che «quella gente ci ha fatto milioni di dollari, con quella canzone, e non hanno mai nemmeno detto “grazie”, o “possiamo darvi qualche soldo per averla usata?”. Per me è un tasto dolente. Forse, un giorno, la loro coscienza gli suggerirà qualcosa a riguardo».

(La storia di “Stairway to Heaven”)

Per la legge americana sul diritto d’autore, chi avvia la causa deve sostanzialmente dimostrare che l’accusato ha avuto direttamente accesso alla fonte della presunta copia e che il materiale prodotto è sostanzialmente simile al primo.