«Sai disegnare una bici da uomo?»

C'è un designer che ha passato anni a chiederlo, raccogliendo i disegni delle persone e trasformandoli in "immagini fotorealistiche"

Gianluca Gimini ha 33 anni, insegna design del prodotto e per qualche anno ha fatto una cosa un po’ strana: è andato in giro chiedendo a familiari, amici e completi sconosciuti se potevano gentilmente disegnargli su un foglio di carta una bicicletta da uomo. C’era un’unica condizione: il disegno andava fatto a memoria, senza avere davanti una bicicletta da uomo. L’idea di Gimini arrivava da lontano: era iniziato tutto quando andava alle medie e durante un’interrogazione di educazione tecnica un suo compagno non seppe rispondere al professore che gli chiedeva quale fosse, in una bicicletta, la ruota motrice. Nel 2009 Gimini si è ricordato di quella cosa e ha quindi iniziato a raccogliere disegni di biciclette. Un po’ di tempo fa Gimini ha preso tutti quei disegni e li ha trasformati in “immagini fotorealistiche” che fanno parte di un progetto che si chiama Velocipedia. Le immagini esaltano l’innegabile creatività dei disegnatori e in più fanno capire che molte di quelle biciclette sarebbero sbagliate e inutili perché se fossero vere non potrebbero funzionare. Ah, nel caso serva dirlo: la ruota motrice è quella posteriore.

I disegni, le immagini realizzate da Gemini e, più avanti, alcuni degli errori più evidenti