Una bancarella di College Street a Calcutta, in India, il 4 dicembre 2012 (Gareth Copley/Getty Images)
  • Libri
  • giovedì 31 Marzo 2016

Dov’è il più grande mercato di libri usati al mondo

College Street, a Calcutta, è lunga poco più di un chilometro e mezzo, ma ospita centinaia di piccole librerie

Una bancarella di College Street a Calcutta, in India, il 4 dicembre 2012 (Gareth Copley/Getty Images)

Con circa 90mila metri quadri occupati da bancarelle e negozietti, College Street, una strada di Calcutta a fianco ad alcune università della città, è il più grande mercato di libri usati del mondo. College Street è lunga poco più di un chilometro e mezzo, ma ospita centinaia di piccole e medie librerie oltre alle sedi di alcune delle maggiori case editrici indiane: Ananda Publishers, Abhijan Publishers, Dey’s Publishing, Rupa & Co.. In questa strada si trova anche il più famoso caffè della catena Coffee House: il poeta, scrittore e filosofo Rabindranath Tagore, premio Nobel per la letteratura nel 1913, ne era un cliente abituale come molti altri intellettuali indiani; anche l’economista Amartya Sen, premio Nobel per l’economia nel 1998, l’ha frequentato spesso. Per tutto ciò College Street è detta “Boi Para“, ovvero “la città dei libri”. Calcutta è considerata  la capitale culturale dell’India, e ospita anche l’annuale International Kolkata Book Fair, la terza più grande fiera libraria del mondo.

Le bancarelle e le librerie di College Street vendono libri usati a prezzi molto bassi, oltre a prime edizioni di libri famosi e altre rarità, sempre a costi piuttosto economici. Nel 2007 la rivista Time l’ha inserita nella lista “Best of Asia”, che ogni anno raccoglie luoghi caratteristici del continente.