Non è morto il George Martin di Game of Thrones

Il George Martin che è morto stanotte era il grande e famoso produttore dei Beatles, qualcuno rischia di fare confusione

George Martin, storico produttore dei Beatles, è morto a 90 anni: fu l’uomo che per primo mise sotto contratto i Beatles con l’etichetta Parlophone nel 1962, che gli fece registrare il loro primo singolo “Love me do” e che in generale ebbe una tale influenza sulla loro musica che veniva spesso chiamato “il quinto Beatle”. Per una questione di omonimie, però, qualcuno – soprattutto giovani e giovanissimi – quando ha letto la notizia ha pensato che sia morto un altro George Martin, il famoso scrittore della saga A Song of Ice and Fire, da cui è tratta la popolare serie tv Game of Thrones.

Questi equivoci sono stati forse facilitati dal fatto che la morte improvvisa del George Martin scrittore è un evento temuto e spesso discusso dai fan della saga, anche perché Martin sta andando avanti nella scrittura con gran lentezza (l’uscita del prossimo libro era attesa tra il 2014 e il 2015 ma deve ancora arrivare) e la storia narrata è intricatissima e piena di cose in sospeso. La sesta stagione di Game of Thrones – che inizia il 24 aprile e della quale è stata appena diffuso un nuovo trailer – sarà la prima infatti in cui la trama supererà il punto in cui sono arrivati i libri.

Con ordine, quindi: il George Martin che è morto era il grande e famoso ex produttore dei Beatles. Il George Martin scrittore –  che poi è George R.R. Martin – ha 67 anni e risulta essere in buona salute.