(GREG BAKER/AFP/Getty Images)

A marzo ci sarà un nuovo iPhone

Sarà una versione rivista e potenziata dell'iPhone 5s, per i nostalgici degli schermi più piccoli; e arriverà anche un nuovo iPad Pro

(GREG BAKER/AFP/Getty Images)

Apple terrà una presentazione di nuovi prodotti il prossimo 21 marzo, un giorno prima di un’importante udienza sul suo rifiuto di fornire all’FBI un accesso secondario a un iPhone 5C – utilizzato da uno dei due terroristi della strage di San Bernardino, in California, dello scorso anno – per estrarne i dati. La notizia del nuovo evento non è stata confermata da Apple ma è stata annunciata da siti di notizie e di tecnologia che hanno buone fonti all’interno dell’azienda. Inizialmente si era parlato del 15 marzo e non è chiaro perché ci sia stato un rinvio, anche se si ipotizza che sia proprio legato allo scontro contro l’FBI che ha sottratto tempo ad altre attività.

Da due settimane Apple è al centro di un caso molto dibattuto, specialmente negli Stati Uniti, su chi debba essere primo responsabile della tutela della privacy degli utenti: le aziende o i governi? Apple sostiene che fornendo un accesso secondario all’iPhone 5C, come richiesto dall’FBI, si creerebbe un pericoloso precedente e si darebbero strumenti per entrare facilmente all’interno dei suoi dispositivi e sottrarre dati altrimenti illeggibili, perché criptati attraverso l’utilizzo di password e altri sistemi di sicurezza. Per questo motivo Apple ha fatto ricorso contro l’ordinanza del tribunale che gli chiede di sbloccare quell’iPhone e il 22 marzo ci sarà la prima udienza. Apple chiede di affrontare la questione al Congresso e non in tribunale, per avere un dibattito pubblico sul tema e risolverlo a livello legislativo e non giudiziario.

Oltre alle informazioni sulla data dell’evento, nelle ultime settimane sono circolate ipotesi di vario tipo su cosa sarà presentato da Apple. Come al solito l’azienda non ha smentito né confermato le indiscrezioni, che sembrano comunque essere ben documentate e plausibili, rispetto alle intenzioni per quest’anno dell’azienda.

iPhone SE
L’attesa è concentrata soprattutto sul nuovo iPhone SE (o 5se, non si sa ancora), una versione rivista del vecchio iPhone 5s (che ha più di due anni) con un processore più veloce ma un prezzo più contenuto rispetto agli attuali iPhone 6s e iPhone 6s Plus. Il nuovo modello dovrebbe sostituire il classico iPhone 5s ancora in vendita in diversi paesi, l’unico smartphone di Apple ad avere ancora uno schermo da 4 pollici: dall’iPhone 6 si è passati a schermi da 4,7 pollici e da 5,5 pollici nel caso del modello Plus. Con il nuovo iPhone SE, Apple vorrebbe recuperare alcuni clienti affezionati al formato più piccolo dello schermo e che sono rimasti fedeli al loro vecchio 5s o sono passati a modelli della concorrenza, di dimensioni simili.

Gli iPhone SE dovrebbero avere: il più recente e veloce microprocessore A9, il microprocessore per rilevare i movimenti M9, un chip NFC per i pagamenti tramite Apple Pay, un sensore per attivare con un comando vocale Siri (opzione che sui vecchi iPhone 5s è disponibile solo quando il telefono è in carica, perché consuma energia), la fotocamera più potente e definita disponibile sugli iPhone 6. Il design sarà simile a quello dell’iPhone 5s, ma si parla di bordi più arrotondati e di colori oro, oro rosa, argento e nero.

Da tempo Apple presenta i nuovi modelli di iPhone durante l’evento che organizza a settembre: la presentazione del 21 marzo sarà quindi un’eccezione. I nuovi modelli dovrebbero essere disponibili da subito per la vendita, senza un sistema di preordine come avviene di solito, e dovrebbero dare una mano a sostenere le vendite dei modelli meno costosi e con dimensioni più contenute degli iPhone.

iPad Pro
I principali siti di cose Apple concordano sul fatto che il 21 marzo sarà presentato anche un nuovo modello di iPad Pro da 9,7 pollici, che si affiancherà a quello enorme da 12,9 pollici presentato lo scorso anno. Il tablet avrà dentro buona parte delle cose già presenti nel modello più grande, come un processore A9X e più RAM. Ci sarà anche una Smart Keyboard simile a quella per il modello da 12,9 pollici, e utile per essere utilizzata come tastiera trasformando il tablet in una sorta di laptop. Il nuovo iPad Pro potrà essere utilizzato inoltre con Apple Pencil, lo stilo realizzato per scrivere direttamente sullo schermo e disegnare, applicando diversi livelli di pressione che si riflettono sul tratto tracciato elettronicamente sullo schermo.

Varie ed eventuali
Apple non mostrerà grandi novità sugli Apple Watch, introdotti un anno fa e per i quali non sono previsti a breve grandi aggiornamenti per quanto riguarda design e dimensioni. È probabile che dal palco saranno presentati alcuni nuovi cinturini da associare ai modelli già disponibili, ma non dovrebbe esserci molto di più. Apple terrà poi a giugno la classica presentazione di apertura della Worldwide Developers Conference (WWDC), la serie di incontri dedicata principalmente al software e ad aggiornare gli sviluppatori. In quell’occasione dovrebbe essere presentata la prossima edizione dei sistemi operativi iOS e Mac OS X, sul quale dovrebbe arrivare Siri.