Jamie Vardy dopo uno dei due gol segnati ieri (AP Photo/Rui Vieira)
  • Sport
  • mercoledì 3 Febbraio 2016

La stagione del Leicester diventa sempre più incredibile

La piccola squadra di Claudio Ranieri ha battuto 2-0 il Liverpool – con un gol spettacolare – ed è ancora al primo posto della Premier League

Jamie Vardy dopo uno dei due gol segnati ieri (AP Photo/Rui Vieira)

Aggiornamento di sabato 6 febbraio: il Leicester ha battuto per 3-1 il Manchester City secondo in classifica a Manchester, allungando il proprio vantaggio a sei punti. Due gol del Leicester sono stati segnati dal difensore Robert Huth, uno dall’attaccante Riyad Mahrez. L’unico gol del Manchester City è stato segnato da Aguero.

***

Grazie a due gol di Jamie Vardy, il Leicester di Claudio Ranieri ha vinto ieri sera la sua 14esima partita di questa stagione nel turno infrasettimanale della Premier League, e contro il Liverpool. Il Leicester quindi è ancora primo in classifica, a tre punti dal Manchester City, ed è un risultato che nessuno avrebbe mai potuto pronosticare all’inizio della stagione. Partita dopo partita, però, sta diventando evidente quanto quello che sta succedendo non sia casuale: il Leicester ha molte meno risorse delle principali squadre inglesi ma gira a memoria e gioca con molta facilità, pressa gli avversari in modo molto compatto e raramente i suoi giocatori commettono errori. Quest’azione è un’azione da Barcellona, per esempio.

 

Jamie Vardy, il giocatore simbolo della stagione del Leicester, ha segnato il gol del vantaggio al 60esimo minuto con un tiro al volo da fuori area che ha scavalcato il portiere del Liverpool, e dieci minuti dopo ne ha segnato un altro. La partita è terminata 2 a 0.

 

La carriera insolita di Jamie Vardy è paragonabile alla sorpendente stagione del Leicester: ha esordito in un campionato professionistico molto tardi, a soli 25 anni, e fino al 2011 lavorava in fabbrica allenandosi solamente di sera. Il Leicester l’ha comprato nel 2012, dopo la sua prima stagione da professionista. Oggi Vardy è diventato un centravanti rapido e completo, di grande intelligenza tattica e dinamismo e in questa stagione è il capocannoniere della Premier League con 18 gol, quattro in più di Harry Kane e Romelu Lukaku. Il Leicester è primo con 50 punti, tre in più del Manchester City e cinque in più di Tottenham e Arsenal.