• postit
  • venerdì 15 Gennaio 2016

Il kamikaze che si era fatto esplodere durante l’operazione di polizia in un appartamento di Saint-Denis, dopo gli attentati di Parigi, è stato identificato

Dopo circa due mesi di ricerche, gli investigatori hanno identificato il kamikaze che si era fatto esplodere durante l’operazione di polizia in un appartamento di Saint-Denis, dopo gli attentati di Parigi. Comparando il suo DNA con quello di sua madre è stato stabilito che si tratta di Chakib Akrouh, un belga marocchino di 25 anni. La notizia è stata data dalla procura di Parigi durante una conferenza stampa giovedì 14 gennaio. Chakib Akrouh era conosciuto dai servizi antiterrorismo del Belgio da circa due anni: si ipotizza che si sia recato in Siria due volte, nel gennaio del 2013 e nel gennaio del 2015.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.