• Mondo
  • martedì 5 gennaio 2016

Obama si è commosso parlando dei ragazzini uccisi a Newtown

Il presidente degli Stati Uniti stava descrivendo alla Casa Bianca le nuove misure contro la diffusione delle armi

Il 5 gennaio il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha presentato alla Casa Bianca una serie di nuove misure per controllare la diffusione di armi nel paese e impedire che possano essere acquistate da chi ha precedenti penali o malattie mentali. Sono misure dall’impatto molto limitato, ma sono le uniche che possono essere decise autonomamente dalla presidenza senza il consenso del Congresso – che è controllato dai Repubblicani e contrario a qualsiasi restrizione al possesso di armi. Obama ha solo presentato una “chiarificazione” della legge sui background checks, i controlli che vengono effettuati su chi acquista armi, che al momento non si applicano per chi acquista armi online o durante le fiere. Nel discorso con cui ha presentato le nuove misure, Obama si è commosso parlando dei ragazzini uccisi in una scuola di Newtown, Connecticut, nel 2012.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.