Diane Keaton al Dolby Theatre di Hollywood, in California, il 4 giugno 2015 (Kevin Winter/Getty Images)
  • Cultura
  • Questo articolo ha più di sette anni

Diane Keaton a settant’anni

Li compie oggi, e ne ha fatte parecchie in tutto questo tempo, cominciando subito col botto quasi mezzo secolo fa

Diane Keaton al Dolby Theatre di Hollywood, in California, il 4 giugno 2015 (Kevin Winter/Getty Images)

Diane Keaton, il suo nome vero è Diane Hall: e da ragazza, la chiamavano Annie. E queste sono cose che sa ogni suo fan, e ogni fan di Woody Allen, visto che il personaggio per cui vinse l’Oscar nel 1978 e probabilmente il suo ruolo più famoso si chiamava come lei, “Annie Hall”, ed era anche il titolo originale del film di Woody Allen noto da noi come Io e Annie. Era il suo terzo film con Woody Allen, dopo Provaci ancora Sam e Amore e Guerra. Prima aveva cominciato con una parte in Amanti ed altri estranei, nel 1970, ma il suo secondo film era già stato nientemeno che il Padrino, altro ruolo per cui è notissima: quello di Kay, la moglie di Michael Corleone calata ignara nella famiglia mafiosa italoamericana.

È nata a Los Angeles, Diane Keaton, il 5 gennaio 1946: si è fatta amare e ammirare per quasi mezzo secolo ormai, una specie di Katherine Hepburn della generazione successiva. Eclettica, spiritosa ma capace anche di ruoli drammatici e commoventi, forte con fragilità, e con quella sensazione che danno le grandi attrici di essere i propri personaggi. Tra le tantissime cose memorabili che ha fatto poi ci sono ancora molti film (Manhattan su tutti) con Woody Allen – con cui aveva avuto a quel tempo una relazione – e poi Reds con Warren Beatty e Jack Nicholson e diverse commedie. Ha ricevuto tre nomination all’Oscar, ha avuto famose storie anche con Beatty e Al Pacino ma non si è mai sposata (ha adottato due bambini tra il 1996 e il 2001). E ha fatto altre mille cose, dal produrre film, a ristrutturare case, a scrivere, fotografare, e fare la testimonial di L’Oréal. Negli scorsi mesi ha recitato – nel ruolo di una suora – in The young Pope, una serie tv diretta dal regista italiano Paolo Sorrentino che andrà in onda nel 2016. Oggi compie settant’anni.