5 dicembre 2015 (AP Photo/Salvatore Allegra)
  • Italia
  • mercoledì 9 Dicembre 2015

Le nuove foto dell’eruzione dell’Etna

Anche negli ultimi giorni sono proseguite le spettacolari colate di lava: gli esperti dicono che sono le eruzioni più forti del vulcano nell'ultimo ventennio

5 dicembre 2015 (AP Photo/Salvatore Allegra)

Nei giorni scorsi sono proseguite le grandi eruzioni sul vulcano Etna, in Sicilia, iniziate la settimana scorsa. Le foto diffuse dalle agenzie fotografiche sono state scattate soprattutto fra domenica 6 e lunedì 7, e mostrano un’intensa attività di eruzione di lava ed espulsione di ceneri e lapilli. Alle eruzioni si sono accompagnate anche molte piccole scosse di terremoto: secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia solamente martedì 8 ci sono state 46 scosse, le più forti delle quali sono avvenute verso le dieci e mezzo di mattina e sono state di magnitudo 3.8 e 2.9. Ancora stamattina il Corriere del Mezzogiorno ha scritto che sta continuando «l’attività eruttiva caratterizzata dall’emissione di cenere lavica dal cratere di Nord-Est». Per ora non ci sono stati danni gravi a cose o persone. Dopo aver subìto diversi disagi nei giorni scorsi – la nuvola di cenere crea grossi problemi di visibilità – l’aeroporto di Catania da ieri è tornato pienamente operativo.

La nuova eruzione era iniziata la notte di mercoledì 2 dicembre con una serie di esplosioni nel cratere “Voragine”, che hanno causato l’espulsione di cenere vulcanica – finita anche nei paesi limitrofi – e lapilli. Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, «gli eventi parossistici [cioè le eruzioni] avvenuti al cratere Voragine il 3 e 4 dicembre 2015 si caratterizzano per essere tra i più energetici dell’Etna nell’ultimo ventennio».

https://twitter.com/seisiciliano/status/674484199559139328