Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti alla fine della gara dei 1500 stile libero. (Gian Mattia D'Alberto / LaPresse)
  • Sport
  • Questo articolo ha più di sette anni

Storie di un bel giorno per il nuoto italiano

Gregorio Paltrinieri ha vinto l'oro e superato un record del mondo che resisteva dal 2001, per esempio: è arrivata prima anche la staffetta femminile 4x50

Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti alla fine della gara dei 1500 stile libero. (Gian Mattia D'Alberto / LaPresse)

Dal 2 dicembre si stanno svolgendo a Netanya, in Israele, gli Europei di nuovo in vasca corta, cioè la vasca lunga 25 metri. Agli Europei di Netanya, che finiranno il 6 dicembre, partecipano circa 500 atleti di 48 stati: dopo Israele e Russia l’Italia è la nazione con più atleti, 37. Per alcuni di loro il 4 dicembre è stato un buon giorno: la nazionale italiana ha ottenuto due ori, due argenti, un bronzo e un record del mondo, grazie a Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti, Marco Orsi, Alessia Polieri e alle componenti della staffetta femminile 4×50 stile libero (Di Pietro-Ferraioli-Pezzato-Pellegrini).

La prima medaglia italiana della giornata è stata ottenuta da Alessia Polieri nei 200 metri farfalla. Polieri – che è arrivata terza dietro alla tedesca Franziska Hentke e alla francese Lara Grangeon – ha 21 anni e ieri ha fatto anche il nuovo record italiano.

Campionati Europei di nuoto in vasca corta

La più importante gara italiana della giornata è arrivata poco dopo il bronzo di Polieri: nella finale dei 1.500 stile libero Gabriele Detti ha ottenuto la medaglia d’argento e Gregorio Paltrinieri quella d’oro, stabilendo anche un nuovo record del mondo. Paltrinieri ha 21 anni ed è considerato uno dei migliori nuotatori al mondo: ai campionati europei del 2014 ha vinto la medaglia d’oro negli 800 stile libero e nei 1500 stile libero. Ha vinto anche la medaglia di bronzo nei 1500 metri stile libero ai Mondiali del 2013 e la medaglia d’oro nella stessa disciplina ai Mondiali in vasca corta del 2014. Ai Mondiali di nuoto di Kazan, disputati alcuni mesi fa, ha ottenuto l’argento negli 800 stile libero e l’oro nei 1.500. Nella gara di venerdì Paltrinieri ha anche battuto un record del mondo che resisteva da più di 14 anni: lo aveva fatto registrare nell’agosto 2001 il fortissimo australiano Grant Hackett – soprannominato “the machine”. Paltrinieri ha nuotato il chilometro e mezzo in 14 minuti otto secondo e 6 centesimi.

Campionati Europei di nuoto in vasca corta

Dopo l’oro, l’argento e il record mondiale dei 1.500 stile libero è arrivata una gara molto più veloce: i 50 stile libero. L’italiano Marco Orsi è arrivato secondo, ottenendo la medaglia d’argento. Orsi, il cui migliori risultato in carriera era stato un bronzo ai Mondiali, è arrivato con soli cinque centesimi di ritardo dal russo Evgeny Sedov.

Campionati Europei di nuoto in vasca corta

L’ottima giornata della nazionale azzurra di nuoto è finita con un altro oro, vinto grazie alla staffetta femminile guidata dalla più famosa e vincente nuotatrice italiana di sempre: Federica Pellegrini. Pellegrini, Silvia di Pietro, Erika Ferraioli, e Aglaia Pezzato sono arrivate inaspettatamente al primo posto, davanti alle staffette di Olanda e Russia.

Campionati Europei di nuoto in vasca corta

Nuotare in vasca corta è diverso: sulle stesse distanze servono più cambi e quindi un diverso modo di nuotare. Il nuoto in vasca corta è per certi versi una versione “minore” del più classico nuoto in una piscina da 50 metri. Gli Europei di Netanya – importanti perché arrivano a meno di un anno dalle Olimpiadi di Rio de Janeiro – stanno però dando ottimi segnali per l’Italia, che al momento è seconda nel medagliere, dietro all’Ungheria e davanti a Germania e Russia.