• Cultura
  • martedì 24 Novembre 2015

Quali film sono meglio del libro

Una frase fatta smentita, dati alla mano, dal sito di statistica FiveThirtyEight, che ha incrociato le votazioni di critici e lettori su Metacritic e Goodreads

Una delle frasi più ricorrenti quando si parla di film tratti da libri è «però è meglio il libro». Walt Hickey, un giornalista del sito americano di analisi statistica FiveThirtyEight, ha incrociato le valutazioni online fatte da critici cinematografici e lettori sui film e i libri che li hanno ispirati per capire quanto il luogo comune fosse veritiero, e ha indicato i 20 casi con il maggior divario di apprezzamento tra il film e libro che lo ha ispirato. Hickey ha preso in considerazione i film taggati su IMDB come “tratti da un libro”, e selezionato i primi 500 secondo le valutazioni di Metacritic, il sito che raccoglie le recensioni pubblicate dai giornali online su film, serie tv e videogiochi, sintetizzate in un numero da 0 a 100. È poi risalito alla votazione, espressa da 0 a 5, data dagli utenti di Goodreads – il social network di Amazon dedicato ai libri, che permette anche di votarli – ai libri da cui erano stati tratti i 500 film. In tutto ha raccolto le valutazioni di 382 film e libri che li hanno ispirati, e ha visualizzato i risultati in questo grafico.

Per prima cosa si nota che tutte le recensioni dei libri sono piuttosto alte, tra 2,8 e 4,6 su un massimo di 5. Questo perché le recensioni dei libri fatte dagli utenti – su cui si basa Goodreads – tendono a essere più positive di quelle fatte dai critici – su cui si basa invece Metacritic; inoltre i libri in questione sono stati scelti per essere adattati ai film, e sono considerati quindi già interessanti o con un certo valore.

Dato che le recensioni di film e libri si servono di sistemi diversi, Hickey le ha “normalizzate” per poterle confrontare meglio, calcolando un punteggio che si basa su quanto il voto del singolo libro o film si allontana dalla media di tutti i libri o tutti i film. «Ho convertito i due blocchi di valutazioni in z-scores – spiega – cioè ho calcolato un punteggio basato su quanto un dato film o libro si allontana dalla media dell’intero gruppo, piuttosto che le singole votazioni o il numero di stelle. Questo ci ha permesso di scoprire i peggiori film (relativamente agli altri film) tratti da buoni libri (relativamente a tutti gli altri libri), e viceversa». L’indice z-score indica la “distanza” tra il film e il libro: se è positivo vuol dire che il film è valutato migliore, se negativo il contrario.

La seguente tabella mostra i dieci film che sono stati molto più apprezzati rispetto ai libri che li hanno ispirati. Tra le nuvole – il film di Jason Reitman con George Clooney nel ruolo di un “tagliatore di teste aziendale” – è quello con il punteggio relativamente più alto rispetto al relativo libro: ha una valutazione di 83 su 100 su Metacritic, contrariamente al libro, scritto da Walter Kirn, che ha un punteggio di 2,9 su Goodreads. Nei primi dieci posti ci sono molti classici, come Apocalypse Now (valutato 90 dalle recensioni) di Francis Ford Coppola ispirato da Cuore di Tenebra di Joseph Conrad (valutato solamente 3,4 su 5); Il laureato diretto da Mike Nichols con Dustin Hoffman, basato sul romanzo omonimo di Charles Webb; e il Dottor Stranamore diretto da Stanley Kubrick, liberamente tratto dal romanzo Red Alert di Peter George, uscito nel 1958. Un caso particolare è quello del film Mr Holmes – il mistero del caso irrisolto di Bill Condon, uscito nel Regno Unito a febbraio e in Italia il 19 novembre, valutato positivamente rispetto all’omonimo romanzo di Mitch Cullin a cui è ispirato.

FILMPUNTEGGIO METACRITICPUNTEGGIO  GOODREADS Z-SCORE
1Tra le nuvole (2009)832.95.3
2Apocalypse Now (1979)903.43.6
3Metropolis (1927)983.63.4
4Profumo di donna (1993)593.03.1
5Mr. Holmes  (2015)673.22.9
6Sideways – In viaggio con Jack (2005)943.72.8
7Il laureato (1967)773.42.8
8Identità violate (2004)382.82.8
9Il dottor Stranamore (1964)963.72.8
10Il Petroliere (2008)923.72.8

Quest’altra tabella mostra invece i film valutati peggio o molto peggio dei libri da cui sono stati tratti. Quello con il maggior divario è Addicted: un film del 2014 diretto da Bille Woodruff mai uscito in Italia, basato sull’omonimo romanzo (anche questo non uscito in Italia) della scrittrice americana di bestseller erotici Zane (pseudonimo di Kristina Laferne Roberts). Molti titoli della lista sono tratti dalla narrativa per ragazzi, come The last song e Vicino a te non ho paura entrambi scritti dallo scrittore statunitense Nicholas Sparks, che non sono piaciuti nelle rispettive trasposizioni cinematografiche del 2010 e del 2013. Stesso giudizio per il penultimo episodio della saga di Harry Potter, che ha ricevuto delle critiche negative rispetto al libro di JK Rowling, e per il secondo episodio della saga di Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo scritta da Rick Riordan.

FILMPUNTEGGIO METACRITICPUNTEGGIO GOODREADSZ-SCORE 
1Addicted (2014)324.3-3.0
2L’accademia dei vampiri (2014)304.2-2.7
3The Jackal (1997)364.2-2.6
4Vicino a te non ho paura (2013)344.2-2.5
5The Last Song (2010)334.1-2.4
6Shadowhunters – Città di ossa (2013)334.1-2.4
7Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo – I mostri del mare (2013)394.2-2.4
8La profezia (2014)123.8-2.4
9I passi dell’amore (2002)354.1-2.4
10Harry Potter e i doni della morte: parte 1 (2010)654.6-2.3