La nazionale belga durante un allenamento (NICOLAS TUCAT/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • venerdì 13 Novembre 2015

Belgio-Italia, cose da sapere

L'Italia affronta a Bruxelles una delle nazionali più forti del mondo – la più forte, secondo il ranking della FIFA: una guida

La nazionale belga durante un allenamento (NICOLAS TUCAT/AFP/Getty Images)

Belgio–Italia, una partita amichevole al di fuori delle qualificazioni per gli Europei del 2016, si giocherà questa sera alle 20.45 allo stadio Re Baldovino di Bruxelles. La nazionale italiana ha in programma due amichevoli durante la sosta dei campionati: la prima è questa con il Belgio, la prossima si giocherà a Bologna contro la Romania, martedì sera.
Pur essendo un’amichevole, la partita contro il Belgio ha comunque una certa importanza, considerando le qualità della squadra ospitante, la necessità dell’Italia di crescere in vista dei prossimi Europei e il discorso del ranking UEFA, per cui anche i risultati delle amichevoli influiscono nei punteggi.

Lo stadio Re Baldovino è stato costruito al posto del vecchio impianto dell’Heysel, dove trent’anni fa, il 29 maggio del 1985, 39 tifosi morirono schiacciati durante la finale di Coppa dei Campioni fra Juventus e Liverpool, a causa del crollo di un muro sulle tribune e della calca provocata dalla pressione dei tifosi inglesi.

Cosa si dice del Belgio
Se consideriamo esclusivamente il ranking FIFA, il Belgio è al momento la nazionale più forte del mondo – pur non avendo mai vinto nulla d’importante. La storia che c’è dietro i successi della nazionale belga è probabilmente quella di una delle più grandi rivoluzioni calcistiche. Nei primi anni Duemila la nazionale belga era una delle più deboli del continente. Dopo una lunga serie di insuccessi, la federazione nazionale decise di investire di più nelle scuole calcio e negli impianti sportivi per ragazzi: crearono un progetto al quale collaborano anche le tre squadre principali del paese, cioè l’Anderlecht, il Genk e lo Standard Liegi, e imposero a tutte le squadre giovanili di giocare con un 4-3-3 molto offensivo.

Il risultato è che il Belgio è ora una delle nazionali più complete in ogni parte del campo. In porta si alternano Simon Mignolet e Thibaut Courtois: Mignolet è il portiere del Liverpool mentre Courtois gioca per il Chelsea. La difesa è il reparto con più esperienza internazionale: ci giocano, fra gli altri, il capitano del Manchester City Vincent Kompany, Thomas Vermaelen del Barcellona e i difensori del Tottenham Vertonghen e Alderweireld. I giocatori più forti e talentuosi sono Eden Hazard, centrocampista del Chelsea, Kevin de Bruyne del Manchester City, l’attaccante dell’Everton Romelu Lukaku e Axel Witsel, centrocampista dello Zenit. A centrocampo ci giocano Axel Witsel, che è considerato uno dei centrocampisti più completi in circolazione, e Marouane Fellaini, centrocampista molto forte del Manchester United; e c’è anche Radja Nainggolan, belga-indonesiano della Roma.

Nelle qualificazioni ai prossimi Europei, il Belgio si è qualificato al primo posto nel proprio girone dopo aver vinto sette partite su dieci. Grazie anche alle vittorie nelle amichevoli ora è primo nel ranking FIFA, addirittura sopra i campioni del mondo in carica della Germania. Il valore stimato della rosa dei convocati del Belgio si aggira attorno ai 400 milioni di euro.

Com’è messa l’Italia
La gestione di Antonio Conte è stata un crescendo di prestazioni e risultati, ma la nazionale italiana non è ancora fra le più forti d’Europa. È riuscita a qualificarsi senza troppi problemi agli Europei del prossimo anno ed ora ha bisogno di giocare diverse partite per arrivare preparata adeguatamente al torneo. Nella conferenza stampa prima della partita, Antonio Conte ha detto di ammirare l’organizzazione del calcio belga.

L’Italia dovrebbe giocare con De Sciglio e Darmian terzini e Chiellini e Bonucci centrali. A centrocampo El Sharaway, Parolo, Marchisio e probabilmente Florenzi. Eder e Pellè giocheranno in attacco. Altri giocatori come Montolivo, Zaza, Cerci e Gabbiadini dovrebbero entrare a partita in corso.

Come vedere la partita
Belgio-Italia sarà trasmessa da Rai 1 e Rai 1 HD. Si potrà inoltre vedere in streaming da computer, tablet e smartphone con l’applicazione della Rai.