(AP Photo/Alastair Grant)
  • Cultura
  • martedì 10 Novembre 2015

Il quadro di Modigliani “Nu Couché” è diventato il secondo più costoso al mondo

Il quadro del pittore italiano – considerato da alcuni il suo miglior lavoro – è stato venduto all'asta per 170 milioni di dollari

(AP Photo/Alastair Grant)

Il pittore italiano Amedeo Modigliani dipinse “Nu Couché” tra il 1917 e il 1918. Oggi il quadro è stato venduto all’asta per 170,4 milioni di dollari (circa 158 milioni di euro) diventando il secondo quadro più costoso di sempre: “Donne di Algeri (Versione ‘‘O’’)” di Picasso era stato venduto per 179,4 milioni di dollari.
Il quadro di Modigliani era stato messo in vendita da Laura Mattioli Rossi, figlia del collezionista italiano Gianni Mattioli, tramite la casa d’aste Christie’s che le aveva garantito un prezzo minimo di vendita di 100 milioni di dollari. Gli acquirenti sono dei collezionisti cinesi, ha detto Christie’s: secondo quanto racconta il Wall Street Journal si tratterebbe dei coniugi miliardari Liu Yiqian e Wang Wei. Nell’asta di Christie’s sono state messe in vendita 34 opere d’arte per un totale di 491 milioni di dollari.

Fall Auctions Christie's

Modigliani nacque a Livorno nel 1884 e morì a Parigi il 24 gennaio del 1920 di meningite. Modigliani – che dipingeva e scolpiva – è considerato uno dei più importanti artisti del Novecento nonostante abbia prodotto un numero piuttosto basso di opere (circa 350 in tutto), ed è famoso soprattutto per i suoi nudi e per i suoi ritratti di donna. “Nu Couché” fu dipinto da Modigliani a Parigi secondo alcuni può essere considerato – per i suoi colori, la sua ricchezza e il suo erotismo – sia il miglior nudo di Modigliani che il suo miglior quadro in assoluto.