(AP Photo/Paul White)

Il libro su “Star Wars” e la paura degli spoiler

L'edizione cartacea del libro tratto da "Il risveglio della Forza" uscirà dopo il film, contrariamente a quanto accade di solito

(AP Photo/Paul White)

Il libro Star Wars: The Force Awakens – tratto dal film Star Wars: Il risveglio della Forza, il nuovo e attesissimo episodio della saga – per la prima volta non sarà disponibile prima del film, che uscirà il 16 dicembre, ma sarà pubblicato da Giunti in versione cartacea il 7 gennaio 2016. La decisione è stata presa da Walt Disney Co., che controlla Lucasfilm, la casa di produzione di Star Wars. Disney ha richiesto l’uscita posticipata negli accordi per la licenza della storia con la casa editrice statunitense Del Rey, che appartiene alla casa editrice Penguin Random House e stampa questo e gli altri libri che ruotano attorno a Star Wars. Il libro, intitolato come il film, è stato scritto da Alan Dean Foster, che nel 1976 fu il ghost writer di George Lucas – che ha scritto e diretto buona parte dei film della saga – per il primo romanzo tratto dalla saga, Una nuova speranza (pubblicato in Italia da Mondadori nell’ottobre 2015).

Il Wall Street Journal scrive che Walt Disney ha posticipato l’uscita dell’edizione cartacea per timore che su internet finissero spoiler sulla trama del film, tratti dal libro prima che il libro stesso venisse pubblicato: questo perché le copie cartacee sarebbero circolate ben prima di finire sugli scaffali delle librerie ed essere vendute. La versione ebook invece sarà online e si potrà comprare già il 18 dicembre, perché, secondo Disney, controllare e limitare la diffusione dei file digitali è molto più facile rispetto ai libri cartacei. David Moench, portavoce di Del Rey, ha detto che la casa editrice avrebbe preferito mantenere la data di pubblicazione iniziale perché il periodo natalizio è, com’è facile intuire, uno dei più importanti per le vendite. Secondo una ricerca di Nielsen BookScan – che raccoglie dati sul mondo dell’editoria statunitense – lo scorso dicembre le vendite di edizioni cartacee di libri hanno rappresentato il 15 per cento di tutte le vendite del 2014. Anche se l’ebook uscirà in tempo per le feste, sarà difficilmente regalato e molti fan della saga attenderanno l’edizione cartacea, in una sorta di «mentalità da collezionista», come spiega Scott Shannon di Del Rey.

Del Rey ha venduto più di 70 milioni di copie degli oltre 150 libri che ruotano attorno a Star Wars: oltre alla versione romanzata dei film, ci sono molti spin-off e approfondimenti della storia principale. Il primo libro fu Star Wars Episode IV: A New Hope, pubblicato nel 1976 e scritto da George Lucas insieme a Alan Dean Foster. Nel 2014 De Rey, sfruttando l’attesa per il nuovo episodio, ha venduto complessivamente più di 1,2 milioni di copie: soprattutto Star Wars: Aftermath di Chuck Wendig, e Star Wars: Lords of the Sith di Paul S. Kemp. Nessuno dei due libri è stato tradotto in italiano. L’ultimo romanzo di Star Wars tratto da un film è La vendetta dei Sith. Fu pubblicato nell’aprile del 2005, un mese prima dell’uscita del film, quando gli spoiler online – e il conseguente timore di imbattervisi – non erano ancora così diffusi.

La decisione di posticipare l’uscita del libro è piuttosto eccezionale, ed è legata alla grande attesa attorno al film e alla grossa campagna di marketing che sta portando avanti Disney, molto incentrata sulla segretezza della storia e sul creare aspettativa nel pubblico. Tra le altre cose, Disney ha messo in vendita molti prodotti (giocattoli di droidi, videogiochi e alcuni libri) e un libro prequel del Risveglio della forza, pubblicato a settembre. L’ultimo trailer del film è stato visto online 128 milioni di volte nel giro di 24 ore, e anche la vendita anticipata dei biglietti sta andando molto bene.

Anche in Italia le case editrici ristampano o pubblicano nuove edizioni di libri da cui sono stati tratti film o serie tv di successo. I casi più interessanti degli ultimi sono Gomorra di Roberto Saviano, Romanzo Criminale di Giancarlo De Cataldo e, più recentemente, Suburra sempre di De Cataldo, ristampati dopo i grandi ascolti di pubblico in tv o al cinema. Tutti e tre sono pubblicati da Einaudi nella collana Stile Libero.