(AP Photo/Luca Bruno)
  • Sport
  • domenica 11 ottobre 2015

Formula 1, Hamilton ha vinto il Gran Premio di di Sochi

Vettel è arrivato secondo e Räikkönen quinto, Rosberg si è ritirato: l'ordine completo di arrivo e la classifica generale

(AP Photo/Luca Bruno)

Il Gran Premio di Formula 1 di Sochi si è corso oggi pomeriggio in Russia: ha vinto Lewis Hamilton , pilota della Mercedes, arrivato davanti al ferrarista Sebastian Vettel. Nico Rosberg, compagno di squadra di Hamilton, si è ritirato.Qui l’ordine completo di arrivo della gara. Dopo il Gran Premio di Sochi, Vettel ha superato Rosberg in classifica generale, portandosi a 236 punti. Hamilton rimane nettamente primo con 302 punti, quando alla fine del Mondiale mancano solo quattro gare.

Ordine d’arrivo:

1) Lewis Hamilton (Mercedes)
2) Sebastian Vettel (Ferrari)
3) Sergio Perez (Force India)
4) Felipe Massa (Williams)
5) Kimi Räikkönen (Ferrari)
6) Daniil Kvyat (Red Bull)
7) Felipe Nasr (Sauber)
8) Pastor Maldonado (Lotus-Renault)
9) Jenson Button (McLaren)
10) Fernando Alonso (McLaren)
11) Max Verstappen (Toro Rosso)
12) Valtteri Bottas (Williams-Mercedes)
13) Roberto Mehri (Manor Marussia)
14) William Stevens (Manor Marussia)

Ritirati:
Daniel Ricciardo (Red Bull)
Carlos Sainz (Toro Rosso)
Romain Grosjean (Lotus-Renault)
Nico Rosberg (Mercedes)
Nico Hulkenberg (Force India-Mercedes)
Marcus Ericsson (Sauber)

Le prime dieci posizioni della classifica generale piloti:

1) Lewis Hamilton (Mercedes): 302 punti
2) Sebastian Vettel (Ferrari): 236 punti
3) Nico Rosberg (Mercedes): 229 punti
4)  Kimi Räikkönen (Ferrari): 129 punti
5) Valtteri Bottas (Williams-Mercedes): 111 punti
6) Felipe Massa (Williams): 109 punti
7) Daniil Kvyat (Red Bull): 74 punti
8) Daniel Ricciardo (Red Bull); 73 punti
9) Sergio Perez (Force India): 54 punti
10) Romain Grosjean (Lotus-Renault): 44 punti

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.