Tulin Ozen (AP Photo/Domenico Stinellis)
  • Cultura
  • martedì 8 Settembre 2015

Le foto di martedì a Venezia

È stato presentato il film di Bellocchio ed è stato consegnato il Leone d'oro alla carriera: nelle foto sguardi intensi e gesti di danza

Tulin Ozen (AP Photo/Domenico Stinellis)

Oggi al Festival del Cinema di Venezia è stato presentato uno dei tre film italiani in concorso: Sangue del mio sangue, di Marco Bellocchio. Il film racconta una storia che si svolge nello stesso posto, in due momenti diversi: a Bobbio nel XVII secolo, dove una suora viene condannata e murata viva per aver avuto una relazione con due uomini, e secoli dopo, quando un ispettore ministeriale scopre che l’edificio è ancora abitato.
Sempre in concorso è stato presentato il film d’animazione in stop-motion Anomalisa, diretto da Charlie Kaufman e Duke Johnson: parla di un oratore motivazionale, molto famoso, che viaggia per il paese e riesce ad aiutare molte persone, mentre la sua vita diventa sempre più monotona, finché non incontra una ragazza.

Il terzo film in concorso di oggi è stato Abluka, di Emin Alper: ambientato a Istanbul in un momento di grande tensione politica, il film racconta di Hamza, un ufficiale di polizia di alto grado, che offre a Kadir di liberarlo dal carcere con la condizionale. In cambio Kadir deve lavorare come netturbino: durante un turno di lavoro incontra il fratello minore Ahmed.

La giornata di oggi, poi, è quella in cui è stato consegnato il Leone d’Oro alla carriera: quest’anno al regista, sceneggiatore e produttore francese Bertrand Tavernier.