(AP Photo/Petros Karadjias)
  • Mondo
  • venerdì 17 luglio 2015

C’è un grande incendio ad Atene

È iniziato alcune ore fa, sui monti a est di Atene: le foto mostrano una grande nube di fumo sulla città

(AP Photo/Petros Karadjias)

Da alcune ore c’è un grande incendio ad Atene, in Grecia. L’incendio è iniziato nei boschi che circondano Atene e a causa del grande caldo e del forte vento è poi cresciuto arrivando vicino ad alcune abitazioni. AFP scrive che l’incendio è partito dal monte Imetto, che si trova a est di Atene. Le prime immagini dell’incendo mostrano il fumo che si sposta sopra il cielo di Atene. Reuters scrive che alcune decine di residenti hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni. Al momento ci sono più di 100 vigili del fuoco, 50 autopompe e sei aeroplani e due elicotteri che stanno cercando di contenere e spegnere l’incendio.

Il primo ministro greco Alexis Tsipras sta seguendo le operazioni dei vigili del fuoco da Atene e ha detto che “è necessario mantenere la calma”. Tsipras ha richiesto l’intervento delle forze armate greche e ha anche chiesto ulteriori aeroplani alle altre nazioni europee. Un comandante dei vigili del fuoco ha detto che per ora non sembra ci siano morti o feriti. Reuters riporta però anche una fonte interna alla polizia secondo la quale una donna di 58 anni sarebbe morta soffocata a causa dell’incendio.

AFP scrive che a causa di un altro incendio questa mattina sono stati fatti evacuare due villaggi nel Peloponneso, la penisola della Grecia meridionale. I due villaggi sono vicino alla città di Malvasìa, nel sud del Peloponneso, a circa 300 chilometri da Atene.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.