“Ci sono casi in cui la separazione è inevitabile”, ha detto Papa Francesco

Papa Francesco. (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Durante l’udienza generale tenuta il 24 maggio in piazza San Pietro, a Roma, Papa Francesco ha parlato della famiglia e in particolare di quelle situazioni di crisi coniugale che portano a “lacerazioni profonde, che dividono marito e moglie, e inducono a cercare altrove comprensione, sostegno e consolazione”. Le parole di Bergoglio sulla famiglia e la separazione dei coniugi sono state pronunciate all’interno di un ciclo di catechesi dedicate alla famiglia, che anticipano il Sinodo dei vescovi – un’assemblea rappresentativa dei cardinali e dei vescovi della chiesa cattolica – che si riunirà nell’ottobre 2015. Già nel Sinodo straordinario del 2014 si era parlato di famiglia e divorzio, ma i vescovi si erano divisi sulla comunione ai divorziati. Parlando della separazione che in alcuni casi può diventare “inevitabile” e “moralmente necessaria” Bergoglio ha spiegato:

A volte può diventare persino moralmente necessaria, quando appunto si tratta di sottrarre il coniuge più debole, o i figli piccoli, alle ferite più gravi causate dalla prepotenza e dalla violenza, dall’avvilimento e dallo sfruttamento, dall’estraneità e dall’indifferenza.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.