Una coppia a una manifestazione per i diritti dei gay a Belfast, dopo la vittoria del referendum sui matrimoni omosessuali in Irlanda, nel giugno del 2015. (PAUL FAITH/AFP/Getty Images)
  • Italia
  • mercoledì 24 Giugno 2015

La mappa delle unioni civili in Europa

L'ha pubblicata l'Economist, mostra l'Europa divisa in due e mette un po' di contesto attorno alla situazione italiana

Una coppia a una manifestazione per i diritti dei gay a Belfast, dopo la vittoria del referendum sui matrimoni omosessuali in Irlanda, nel giugno del 2015. (PAUL FAITH/AFP/Getty Images)

L’Economist ha pubblicato una mappa che mostra quali paesi europei prevedono nel loro ordinamento il matrimonio gay o qualche forma di unione civile, e quelli dove invece non è presente alcun tipo di riconoscimento per le coppie omosessuali. Le unioni civili sono in qualche modo riconosciute nella grandissima parte dell’Europa occidentale, mentre nei paesi dell’Est sono ancora illegali: l’Italia è l’unico paese dell’Europa centro-occidentale a far parte di questo secondo blocco. Il Parlamento italiano sta discutendo un disegno di legge che introdurrebbe diritti e tutele per le unioni gay.

economist-unioni-civili