• Sport
  • mercoledì 24 giugno 2015

L’incredibile gara-6 delle finali di basket

Sassari ha vinto contro Reggio Emilia dopo tre tempi supplementari, portando la serie sul 3-3: venerdì c'è l'ultima partita che deciderà il campionato

Jerome Dyson (LaPresse - Daniele Montigiani)

Questa sera si è giocata gara-6 delle finali dei playoff del campionato di basket italiano tra la Grissin Bon Reggio Emilia e il Banco di Sardegna Sassari: la partita –vinta da Sassari dopo tre tempi supplementari per 115-108 – è stata una delle più spettacolari e belle di questi playoff e probabilmente di tutto il campionato italiano di basket, inclusa la stagione regolare. La serie tra le due squadre è ora ferma sul 3-3. L’ultima partita della serie – la “bella” – si giocherà a Reggio Emilia venerdì sera alle 20:45: la squadra a vincere gara-7 vincerà anche il campionato.

Tra i giocatori migliori di gara-6 c’è stato sicuramente Amedeo Della Valle (Reggio Emilia) – 22 anni, uno dei giocatori italiani più promettenti di tutto il campionato – che ha segnato 25 punti, di cui la maggior parte da tre in momenti della partita molto importanti. Della Valle sta giocando una serie playoff molto buona, considerando anche il fatto che è la sua prima stagione in serie A (fino allo scorso anno giocava alla Ohio State University, negli Stati Uniti). Per Reggio Emilia ha giocato una buona partita anche Rimantas Kaukénas, esperto giocatore lituano che in Italia aveva vinto cinque campionati con la Mens Sana Siena. Sassari si è dimostrata superiore “sotto canestro”, dove ha sfruttato la maggiore fisicità di alcuni suoi giocatori. I migliori per Sassari sono stati lo statunitense Jerome Dyson, 26 punti, e Olaseni Lawal, che ha fatto 25 punti e preso moltissimi rimbalzi, anche d’attacco. La maggiore forza fisica di Sassari si è dimostrata decisiva nei tempi supplementari, quando i giocatori di Reggio Emilia sono sembrati molto più stanchi dei loro avversari.

Il video del terzo e ultimo supplementare

Tutta la serie tra Reggio Emilia e Sassari è stata molto spettacolare. Nelle prime due partite giocate a Reggio Emilia, Sassari ha giocato inspiegabilmente molto male, perdendo molti palloni e finendo con un significativo svantaggio di punti (-19 punti in gara-1, -13 punti in gara-2): uno dei giocatori più determinanti è stato in entrambe le partite Achille Polonara, che ha segnato rispettivamente 18 e 20 punti. Le cose sono cambiate da gara-3, quando si è giocata la prima partita a Sassari e David Logan, statunitense naturalizzato polacco, ha segnato 17 punti di fila nell’ultimo quarto, permettendo a Sassari di rimontare lo svantaggio e vincere per 80-77. Il Banco di Sardegna ha vinto anche gara-4, giocata sempre a Sassari, alla fine di un tempo supplementare e dopo una spettacolare rimonta di Reggio Emilia, arrivata anche a essere sotto di 22 punti. Gara-5 si è giocata di nuovo a Reggio Emilia e di nuovo si è rispettato il “fattore campo”: la Grissin Bon ha vinto per 71-67. Con la vittoria di Sassari di questa sera, la serie è ferma sul 3-3.