(LaPresse - Jennifer Lorenzini)
  • Sport
  • giovedì 18 Giugno 2015

La Sampdoria giocherà in Europa League

Rischiava di essere esclusa per una vecchia vicenda del caso "calcioscommesse": l'UEFA ha detto che è idonea a partecipare al torneo

(LaPresse - Jennifer Lorenzini)

La UEFA ha deciso che la squadra di calcio della Sampdoria dispone dei requisiti adatti per partecipare all’Europa League, la competizione minore per squadre di club in Europa. La partecipazione della Sampdoria all’Europa League era considerata a rischio: la settimana scorsa la società era stata invitata dalla UEFA a chiarire la propria posizione davanti all’Organo di Appello della UEFA – una commissione che si occupa di questioni disciplinari – riguardo una vecchia vicenda legata al processo di “Calciopoli”. L’articolo 50.3 dello Statuto UEFA stabilisce infatti che ai tornei UEFA non possono partecipare squadre coinvolte «direttamente o indirettamente» nella decisione a tavolino del risultato di alcune partite. Stamattina la Sampdoria ha consegnato la sua posizione in un documento: alcune ore dopo, è stata considerata idonea a disputare l’Europa League. La Sampdoria entrerà nel torneo al terzo turno preliminare, il cui sorteggio si terrà il 17 luglio (le prime partite si giocheranno il 30 luglio).

Nel 2012 la Sampdoria aveva patteggiato un punto di penalizzazione in Serie A per il suo coinvolgimento nel tentativo di Stefano Guberti, allora calciatore della Sampdoria, di decidere in anticipo il risultato della partita di Serie A fra Bari e Sampdoria della stagione 2010-2011 (Guberti è stato squalificato per tre anni e mezzo dalla FIGC per aver tentato di combinare la partita). La linea difensiva della Sampdoria è stata spiegata dal suo avvocato difensore Lucio Colantuoni a Repubblica: Colantuoni ha raccontato che nel 2012 «la Sampdoria patteggiò un punto di penalizzazione per responsabilità oggettiva, che prescinde dal dolo e dalla colpa. Mentre la responsabilità indiretta presuppone un qualche tipo di collegamento fra chi ha compiuto l’illecito e un dirigente o un uomo di governance del club in cui gioca il calciatore. In quel caso, semmai, la Sampdoria è stata vittima».

La Sampdoria è arrivata settima in campionato dopo una stagione al di sopra delle aspettative dei giornalisti e degli esperti di calcio. Si è qualificata in Europa League grazie al fatto che il Genoa, che era arrivato sesto e quindi occupava l’ultima posizione che in Serie A dà accesso all’Europa League, ha consegnato alcuni documenti in ritardo e non ha ottenuto la licenza UEFA, una certificazione che viene rilasciata dalla federazione nazionale che attesta che la squadra che parteciperà alle coppe europee rispetta i criteri sportivi, societari, economici e infrastrutturali richiesti dalla UEFA.