• postit
  • giovedì 11 Giugno 2015

Alexander Boettcher e Martina Levato sono stati condannati a 14 anni di prigione per avere aggredito con l’acido lo studente Pietro Barbini, a Milano

L’aggressione è avvenuta il 28 dicembre 2014. Barbini era un amico di Levato, che stava cercando di convincere a lasciare il suo compagno Alexander Boettcher. Il processo si è svolto con rito abbreviato.

Sono stati entrambi condannati a 14 anni di reclusione, più 3 anni di libertà vigilata a fine pena come misura di sicurezza, il broker Alexander Boettcher e la studentessa bocconiana Martina Levato, imputati per l’aggressione con l’acido nei confronti del 22enne Pietro Barbini, avvenuta lo scorso 28 dicembre in via Giulio Carcano. Lo hanno deciso i giudici della nona sezione penale del Tribunale di Milano. Il collegio ha disposto a favore della vittima, ex compagno di liceo della studentessa bocconiana, una provvisionale di anticipo sul risarcimento da quantificare in sede civile di 1 milione di euro e di 100mila per ciascuno dei due genitori. Il pm Marcello Musso aveva chiesto di condannare la cosiddetta «coppia diabolica» a 15 anni. Il procedimento si è svolto con rito abbreviato, dunque con lo sconto di un terzo della pena.

(Continua a leggere sul sito del Corriere della Sera)

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.