• postit
  • domenica 31 Maggio 2015

La Russia ha vietato l’ingresso nel suo territorio a 89 politici europei

Il governo della Russia ha imposto a 89 politici europei il divieto di entrare nel territorio russo: la lista dei politici coinvolti nel provvedimento non è stata diffusa ufficialmente, ma è stata pubblicata online (PDF) in tedesco. Il ministro degli Esteri russo ha detto che non può confermare l’autenticità della lista ma ha confermato l’esistenza del provvedimento, dicendo che è il risultato delle sanzioni che l’Ue ha adottato contro la Russia per la crisi in Ucraina.

Tra le persone colpite dal provvedimento diffuso dal governo russo sembrano esserci molti politici che in passato hanno preso posizioni contrarie al governo russo e al presidente Vladimir Putin, come il segretario generale del Consiglio dell’Unione europea Uwe Corsepius e l’ex vice-primo ministro britannico Nick Clegg. L’Unione europea ha definito il provvedimento “completamente arbitrario e ingiustificato” e ha aggiunto che la Russia non ha dato alcuna spiegazione a riguardo.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.