(Spencer Platt/Getty Images)
  • Mondo
  • sabato 30 maggio 2015

New York vista dal suo punto più alto

Le foto scattate dai primi visitatori dell'osservatorio tra il 100esimo il 102esimo piano del One World Trade Center, inaugurato venerdì

(Spencer Platt/Getty Images)

Venerdì 29 maggio è stato aperto al pubblico il One World Observatory, un punto di osservazione ricavato in cima al One World Trade Center, il grattacielo costruito dove prima c’era il World Trade Center, distrutto negli attentati dell’11 settembre 2001. il One World Trade Center è l’edificio più alto di New York e degli Stati Uniti. L’osservatorio è stato aperto tra il 100esimo e il 102esimo piano a circa 380 metri d’altezza e permette di vedere la città da tutti i lati dell’edificio fino a 50 chilometri di distanza in un giorno senza foschia. Il prezzo del biglietto intero è di 32 dollari, circa 30 euro: ci si aspetta che l’osservatorio venga visitato da circa 4 milioni di persone ogni anno. L’osservatorio è stato inaugurato molto presto la mattina di venerdì, cosa che ha permesso ai primi visitatori di scattare alcune bellissime foto dell’alba su New York.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.