• Mondo
  • domenica 24 Maggio 2015

La proposta di matrimonio poco dopo la vittoria del referendum in Irlanda

Una donna ha chiesto alla sua compagna di sposarla in un centro di raccolta dei voti di Limerick: è finita bene

In Irlanda una donna di 41 anni ha proposto alla sua compagna di sposarla poco dopo l’annuncio della vittoria dei “sì” nel referendum per la legalizzazione dei matrimoni gay. La donna si chiama Billie ma non ha voluto rivelare il suo cognome ai giornalisti, mentre la sua compagna si chiama Kate Stoica e ha 26 anni: stanno insieme da circa sei anni. La proposta è avvenuta nel centro di raccolta voti di Limerick, una città dell’Irlanda occidentale. Poco dopo l’annuncio che il “sì” aveva vinto sia a Limerick sia a livello nazionale, la donna si è inginocchiata e ha chiesto a Stoica di sposarla, mostrandole un anello e dicendole: «Katie, insieme formiamo una bella squadra. Amo tutto di te, dalla punta dei capelli alle dita dei piedi. Non voglio sprecare un altro minuto della mia vita senza che tu sia mia moglie». Stoica ha accettato di sposarla, le persone attorno a loro hanno applaudito.

Billie ha poi detto all’Irish Times: «ho progettato la proposta assieme ad alcuni amici, ma solo da quattro giorni. Non glielo avrei chiesto, se avesse vinto il “no”: oggi sono venuta qui senza sapere se sarei riuscita o meno a chiederle di sposarmi». A Limerick, il “sì” ha vinto col 63 per cento dei voti.