• TV
  • mercoledì 10 dicembre 2014

Matteo Salvini fregato dalla felpa (video)

Il segretario della Lega ha detto di essere un fiero sostenitore dei prodotti fatti in Italia, ma poi Giovanni Floris gli ha controllato l'etichetta

Durante l’ultima puntata della trasmissione diMartedì su La7, il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini ha detto che l’Unione Europea attua politiche che penalizzano i prodotti italiani: «Io sono per il made in Italy: prima usciamo dall’Europa e meglio è», aggiungendo poi «Io promuovo il made in Italy». Il conduttore del programma, Giovanni Floris, si è avvicinato a Salvini e ha controllato per curiosità l’etichetta della sua felpa, dicendo che aveva “un marchio francese”. Salvini, contraddicendosi, si è difeso minimizzando e ricordando che comunque si trattava di un prodotto europeo. Il marchio in questione fa parte di una multinazionale con sede in Svezia e diverse controllate in giro per l’Europa, Italia compresa. Dal video non è possibile capire il paese di produzione specifico della felpa, ma la multinazionale produce buona parte dei suoi prodotti nei paesi asiatici.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.