• Cultura
  • Questo articolo ha più di otto anni

Un’intervista in auto con Bill Murray

Il santo patrono del Post racconta un po' di cose su "St. Vincent", il suo nuovo film che uscirà il 18 dicembre in Italia

St. Vincent, il nuovo film con Bill Murray, santo patrono del Post, uscirà il prossimo 18 dicembre nei cinema italiani. Racconta la storia di Oliver, un ragazzino che dopo il divorzio dei genitori si trasferisce con la madre in una casa accanto a quella di Vincent de Van Nuys, interpretato da Murray, un uomo anziano e molto scorbutico. Pieno di debiti e col conto in banca prosciugato, Vincent accetta di badare a Oliver nelle ore in cui torna da scuola e la madre è ancora al lavoro. Il lavoro, a 11 dollari l’ora, fa nascere una specie di amicizia tra Vincent e Oliver, che fatica a trovare amici nella nuova scuola che deve frequentare.

La storia ha qualche sviluppo inatteso ed è divertente. Durante l’intervista, che vedete nel video qui sopra e che avviene sull’automobile presente in numerose scene del film, Murray definisce St. Vincent come una “specie di commedia dolente”, con momenti un po’ malinconici e altri in cui si ride molto. In un certo senso, il film è nato in automobile: Murray ha incontrato il regista Theodore Melfi per parlare del copione durante un viaggio in auto dalle parti di Los Angeles, durante l’incontro hanno deciso insieme diversi cambiamenti nelle battute dei personaggi e infine concordato sulla realizzazione del film.

La regia è di Theodore Melfi e nel cast oltre a Murray ci sono Melissa McCarthy, Naomi Watts e Jaeden Lieberher, che fa Oliver.