• Mondo
  • domenica 16 Novembre 2014

Le foto false diffuse da una televisione russa sul volo MH17

Sono state usate per sostenere la tesi secondo cui l'aereo della Malaysia Airlines è stato abbattuto dagli ucraini

La sera di venerdì 14 novembre il programma televisivo di approfondimento Odnako – trasmesso dalla tv russa pubblica Canale Uno, controllata dal governo di Mosca – ha mostrato una serie di fotografie satellitari definite “esclusive” relative all’abbattimento del volo MH17, l’aereo della Malaysia Airlines precipitato lo scorso 17 luglio mentre stava sorvolando l’Ucraina con 298 persone a bordo, morte tutte in seguito all’esplosione e all’impatto al suolo delle parti dell’aereo. La tesi di Odnako è che il volo MH17 sia stato abbattuto da un aereo ucraino: per sostenerla, Odnako ha mostrato alcune fotografie che però si sono dimostrate false, immagini manipolate anche in maniera piuttosto ingenua.

Il conduttore di Odnako ha detto che le fotografie sono state un’esclusiva del programma, inviate a un esperto russo dall’americano George Bilt, ingegnere laureato al MIT di Boston, una delle università più prestigiose degli Stati Uniti. Una delle analisi più complete sulle fotografie mostrate da Odnako è stata realizzata da Brown Moses – nome d’arte di Elliot Higgins – direttore di Bellingcat, un sito di giornalismo investigativo. Higgins ha fatto notare che le immagini erano in realtà comparse per la prima volta su un forum di un sito internet russo lo scorso 15 ottobre. Non sono state perciò un’esclusiva di Odnako.

Foto Odnako

Higgins ha individuati diversi altri problemi relativi alle immagini mostrate da Odnako. In un’immagine in particolare, per esempio, si vede come l’aereo della Malaysia Airlines sia in realtà fuori posizione rispetto alla rotta seguita realmente dal volo MH17 (che si conosce con esattezza grazie ai dati trasmessi fino al momento dell’abbattimento). Higgins ha scoperto anche che il fondale della foto proviene da Google Earth: osservando la disposizione delle nuvole, ha datato l’immagine al 28 agosto 2012. Anche nell’immagine dell’aereo ci sono alcune cose che non tornano. La livrea non è nel posto dove dovrebbe trovarsi il logo della Malaysia Airlines.


Si trova invece nel punto esatto dove compare la livrea standard dei Boeing 777, quella che viene dipinta dai produttori e non compare sugli aerei in servizio con le varie compagnie.

 

L’aereo che si vede nella fotografia, infine, è sostanzialmente identico a quello che compare come primo risultato su Google Immagini se si prova a scrivere “боинг вид сверху”, ossia “boeing 777 visto dall’alto” (qui si può vedere una comparazione delle due immagini). Non è la prima volta che Higgins si occupa del volo MH17. Lo scorso agosto aveva raccolto una serie di fotografie che mostravano come i ribelli filo-russi avessero utilizzato un missile BUK proprio nel luogo e nell’orario dell’abbattimento del volo MH17. Il BUK è un missile di fabbricazione russa, utilizzato sia dall’esercito ucraino che dai ribelli filo-russi. Secondo molti esperti, ad abbattere il volo MH17 sarebbe stato un missile di questo tipo, lanciato da ribelli poco addestrati a distinguere un volo civile da uno militare.