Brittany Maynard e la sua morte secondo la Chiesa cattolica

La morte di Brittany Maynard – la 29enne americana malata di un cancro incurabile al cervello che ha usufruito in Oregon del suicidio medicalmente assistito –  è stata commentata martedì da Monsignor Ignacio Carrasco de Paula, presidente della Pontificia accademia per la vita:

«La dignità è un’altra cosa che mettere fine alla propria vita. Non giudichiamo le persone ma il gesto in sé è da condannare»

La Pontificia accademia per la vita è posta sotto la tutela di Papa Francesco, e ha lo scopo di «studiare i problemi relativi alla difesa della vita» e, attraverso eventi e manifestazioni, «formare a una cultura della vita» nel rispetto degli insegnamenti della Chiesa cattolica.

Foto: Brittany Maynard in una foto con il marito Dan Diaz

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.