• Moda
  • venerdì 24 ottobre 2014

I disegni di moda di Lorenzo Mattotti

Le illustrazioni di un artista e fumettista internazionale, raccolte in un librone: ha lavorato per stilisti come Missoni, pubblicato sul New Yorker e disegnato il poster del festival di Cannes

La casa editrice Logos Edizioni ha pubblicato WORKS/2 Moda Fashion, il secondo volume delle opere dell’illustratore e fumettista Lorenzo Mattotti: il primo era dedicato ai pastelli, questo invece raccoglie trecento illustrazioni e schizzi realizzati per la moda. Ci sono copertine e immagini disegnate per importanti riviste come Vanity Fair, Cosmopolitan, Max, Playboy, Glamour, e il New Yorker. Come ha spiegato l’autore, che ha illustrato la copertina del 22 settembre del New Yorker, «realizzare disegni di moda fa parte del mio lavoro, ma per me ruota tutto intorno alle donne […] Si tratta di donne, donne illustrate che indossano un vestito e mettono su uno spettacolo».

Lorenzo Mattotti è nato nel 1954 a Brescia, ed è tra i più importanti illustratori e fumettisti italiani di fama internazionale. Oltre ai lavori per prestigiose riviste e importanti stilisti, ha pubblicato graphic novel e fumetti, tra cui Il Signor Spartaco (1982), Fuochi (1984) – considerato tra le sue opere migliori, che ha vinto numerosi premi –, Stigmate (1994), L’uomo alla finestra (1992), e Dr Jekyll & Mr Hyde (2003). Nel 2000 ha disegnato il poster ufficiale del festival del cinema di Cannes, nel 2004 ha disegnato i segmenti di presentazione degli episodi del film Eros, diretti da Wong Kar way, Steven Soderbergh e Michelangelo Antonioni, e nel 2011 ha pubblicato The Raven, che illustra i testi dell’omonimo disco di Lou Reed.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.