• Mondo
  • giovedì 10 Luglio 2014

Le cose che si trovano ai controlli di sicurezza in aeroporto

Sigarette elettroniche a forma di bombe a mano, spade, stelle ninja: le foto diffuse dall'ente per la sicurezza degli aeroporti USA

La Transportation Security Administration (TSA) è l’agenzia governativa che si occupa dei controlli di sicurezza negli aeroporti degli Stati Uniti. Fu istituita pochi mesi dopo gli attentati terroristici dell’11 settembre 2001, e da allora è diventata l’istituzione con cui devono fare regolarmente i conti i milioni di persone che ogni giorno prendono un volo interno o un aereo che parte o arriva negli Stati Uniti. Centinaia di migliaia di addetti della TSA esaminano i bagagli dei passeggeri, controllando che non siano portati a bordo oggetti pericolosi ed esplicitamente proibiti dai regolamenti per la sicurezza del volo. Capita quindi che nelle valigie e nelle borse controllate siano ritrovati oggetti strani o potenzialmente pericolosi per gli altri passeggeri.

Per mostrare l’ampia varietà di cose che gli agenti trovano ai controlli in aeroporto, soprattutto nei bagagli a mano (cioè quelli che i passeggeri si portano in cabina), la TSA ha pubblicato sul suo profilo Instagram una raccolta di fotografie. Tra i tanti oggetti ci sono coltelli, dalle forme più strane e nascosti con sistemi creativi, sigarette elettroniche a forma di bombe a mano, spade e riproduzioni di munizioni, anche di artiglieria. Il ritrovamento di armi non consentite a bordo è abbastanza frequente: solo a giugno 2014 la TSA ha trovato nei bagagli a mano più di 150 pistole con relative munizioni.