• Mondo
  • venerdì 4 luglio 2014

I minatori intrappolati in Honduras

Unidici uomini si trovano sotto terra da mercoledì: i soccorsi procedono a rilento e non si sa se sono ancora vivi

Mercoledì 2 luglio, 11 minatori sono rimasti intrappolati sotto terra in Honduras a seguito di una frana. Il crollo è avvenuto in una galleria verticale a una profondità di circa 80 metri. I vigili del fuoco sono ancora al lavoro, ma i soccorsi procedono a rilento e sono piuttosto complicati: sono stati ostacolati dal maltempo e il terreno è molto instabile. C’è infatti il rischio di una nuova frana e non possono essere utilizzati macchinari pesanti per lo scavo. Attraverso un tubo si sta comunque pompando ossigeno dentro la galleria.

Inizialmente si era diffusa la notizia che otto di loro erano stati portati in salvo, poi smentita dallo stesso presidente del paese, Juan Orlando Hernandez, che si è scusato per l’errore di comunicazione in un tweet. In realtà, non si sa se ​​gli undici uomini siano ancora vivi, anche se dalle apparecchiature di rilevamento audio calate nella miniera «risultano dei segnali», ha detto Moises Alvarado, capo dell’autorità per l’emergenza nazionale a una radio locale. Sul luogo della frana si sono riunite diverse persone e anche le famiglie dei minatori.

La miniera d’oro in cui stavano lavorando gli 11 uomini si trova a circa 110 chilometri a sud della capitale del paese, Tegucigalpa, nel dipartimento di Choluteca, vicino alla città di El Corpus. La miniera si trova in una zona soggetta a frane e terremoti ed è una cosiddetta miniera artigianale. Il sindaco della vicina città di El Corpus, Luis Andres Rueda, ha detto che in quell’area ce ne sono circa una cinquantina, ma sono diffuse in tutto il paese che è uno dei più poveri di tutta l’America Latina: ogni giorno centinaia di persone utilizzano picconi e scale per scavare dei pozzi e scendere anche a 200 metri di profondità per cercare di estrarre minute pepite d’oro dal suolo. Naturalmente in questo tipo di miniere mancano gli adeguati livelli di sicurezza e gli incidenti avvengono molto spesso.

Honduras minatori

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.