Cosa si dice del nuovo iPhone 6

Bloomberg dice che la produzione di due nuovi modelli inizierà a luglio: avranno schermi più grandi e saranno più sottili

Secondo Bloomberg, una delle agenzie di notizie e di informazioni finanziarie statunitensi più accreditate e affidabili, Apple avvierà la produzione di iPhone 6, la nuova versione del suo smartphone, entro la fine di luglio. Il telefono potrebbe essere presentato a settembre ed essere messo subito in vendita, evitando intervalli tra il momento della presentazione e l’arrivo nei negozi dello smartphone come avvenuto in passato.

Apple avrebbe in programma due diverse versioni per la nuova generazione di iPhone, con schermi più grandi rispetto al formato da 4 pollici utilizzato finora. Un modello dovrebbe avere uno schermo da 4,7 pollici, l’altro dovrebbe essere ancora più grande e intorno ai 5,5 pollici. Il design dei nuovi modelli dovrebbe essere diverso da quello dell’attuale iPhone 5s, spiegano su Bloomberg, con spigoli arrotondati che ricordano quelli di iPad Mini e di iPhone 5c, la versione colorata e meno costosa dello smartphone di Apple, che però non ha avuto un gran successo di vendite. I due modelli saranno inoltre più sottili rispetto alle attuali versioni di iPhone.

Dal punto di vista produttivo, ha spiegato una delle fonti di Bloomberg, la realizzazione del modello da 5,5 pollici è più complicata e di conseguenza “c’è una minore efficienza nella produzione, che deve essere superata prima di potere aumentare i volumi”. Come avviene sempre con questo tipo di anticipazioni, Bloomberg non ha rivelato l’identità delle sue fonti e Apple non ha né smentito né confermato le notizie.

Tutti i principali produttori di smartphone, a partire da Samsung, hanno messo in vendita da tempo telefoni con schermi molto più grandi rispetto a quelli degli iPhone, seguendo le richieste del mercato. Soprattutto nei paesi asiatici la domanda di smartphone di questo tipo è aumentata sensibilmente e Apple da quelle parti fatica a vendere i suoi telefoni, che tra l’altro hanno un prezzo molto più alto della media. Le cose per la società a livello globale continuano comunque ad andare bene: nel 2013 Apple ha ottenuto 91 miliardi di dollari di ricavi dalla sola vendita dei suoi iPhone.

Da qualche anno Apple annuncia i nuovi modelli tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, in tempo per la stagione molto redditizia degli acquisti natalizi. I nuovi iPhone 6 utilizzeranno iOS 8, l’ultima versione del sistema operativo per iPhone e iPad presentata a inizio giugno nel corso di un evento speciale. A settembre si capirà anche che cosa vorrà fare Apple degli iPhone 5c, che a causa del prezzo hanno venduto meno delle previsioni degli analisti. L’arrivo di nuovi modelli potrebbe influire sui telefoni già in vendita, portando a riduzioni del loro prezzo o al ritiro di alcune versioni.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.