Renzi nel 2012 azzeccò le percentuali esatte del PD nel 2013 e nel 2014

«Il PD che noi vogliamo può puntare al 40 per cento, il loro PD se va bene arriva al 25», aveva detto due anni fa

Sta circolando molto online il video di questo servizio di Sky dello scorso 21 ottobre 2012, che racconta una giornata della campagna elettorale di Matteo Renzi per le primarie con cui il centrosinistra scelse il suo candidato alla presidenza del Consiglio. Renzi a un certo punto dice:

«Il PD che noi vogliamo può puntare al 40 per cento, il loro PD se va bene arriva al 25»

Le primarie del 2012 furono vinte da Pier Luigi Bersani. Al di là del giudizio politico, è singolare il fatto che Renzi abbia beccato proprio le percentuali esatte. Alle elezioni politiche del 2013 il PD ottenne alla Camera il 25,42 per cento. Alle elezioni europee del 2014, con Renzi segretario, il PD ha ottenuto il 40,8 per cento.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.