• Mondo
  • sabato 3 Maggio 2014

Come sarà legalizzata la marijuana in Uruguay?

Si potrà fumare in qualsiasi luogo pubblico e costerà meno di un euro al grammo, dice il governo: la legge entrerà in vigore a metà maggio

Venerdì 2 maggio il governo dell’Uruguay ha annunciato i dettagli di come la marijuana sarà prodotta e venduta legalmente nel paese. La cosa più particolare è probabilmente il prezzo: le farmacie autorizzate venderanno marijuana a meno di un euro al grammo (il governo ha detto che il prezzo finale sarà tra i 60 e i 70 centesimi di euro). La vendita dovrebbe cominciare entro la fine di novembre e l’inizio di dicembre.

La legge permette a tutti i maggiorenni di coltivare marijuana in casa, con un limite di sei piante e una produzione annuale che non può superare i 480 grammi a persona. La marijuana potrà essere fumata in qualsiasi luogo dove è già possibile fumare tabacco. Chi sarà fermato alla guida sotto gli effetti della marijuana subirà le stesse sanzioni di chi ha bevuto alcol.

Le farmacie autorizzate potranno vendere fino a un massimo di 40 grammi al mese per ciascun acquirente, che dovrà però iscriversi preventivamente in un registro obbligatorio. La vendita dovrebbe essere riservata solo ai cittadini uruguaiani e a chi ha la residenza nel paese. Alle compagnie private sarà permesso coltivare marijuana, ma il mercato resterà altamente regolamentato. Il governo stabilirà le modalità di produzione, la qualità del prodotto, il prezzo e la quantità che potrà essere prodotta.

L’anno scorso l’Uruguay è stato il primo paese al mondo a legalizzare la produzione e la vendite della marijuana. La legge è stata fortemente voluta dal presidente Pepe Mujica, ma è stata criticata dall’opposizione e dall’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di combattere il traffico di droga. La legge dovrebbe entrare in vigore dalla metà di maggio. Il governo ha annunciato che entro la fine del mese le società interessate a coltivare potranno inviare le loro richieste di licenza.