• Video
  • giovedì 17 aprile 2014

Gli “easter egg” della Pixar

Fin dal suo primo film (Toy Story, del 1995), Pixar ha inserito nei suoi lungometraggi piccoli richiami alle successive o alle precedenti produzioni. Le auto di Cars si intravedono in Nemo, l’ombra del cane di Up è visibile in una delle scene di Ratatouille, un tipo di grape soda compare sia in Toy Story che in Up, una palla gialla con una stella ricorre in più film, e così via. Questi richiami, queste piccole sorprese nascoste che fanno l’occhiolino ai fan, in inglese si chiamano “easter egg” (uova di pasqua)

Dopo quattordici film e quasi vent’anni, Pixar ha creato un’app per cercare gli easter egg, e ha diffuso questo video per promuoverla.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.