• Scienza
  • Questo articolo ha più di otto anni

Le foto dell’eclissi lunare totale

È stata visibile nell'area dell'Oceano Pacifico e nelle Americhe, dove milioni di persone hanno visto la Luna colorarsi di rosso e diventare meno luminosa all'orizzonte

Martedì 15 aprile si è verificata un’eclissi lunare totale, la prima di due per quest’anno. Il fenomeno è stato visibile nell’area dell’Oceano Pacifico, Australia e Nuova Zelanda comprese, e nelle Americhe, dove milioni di persone hanno osservato la Luna mentre si colorava di rosso e diventava meno visibile all’orizzonte per diversi minuti.

Un’eclissi lunare totale si verifica quando la Luna attraversa per intero l’ombra della Terra. Da brillante, la Luna diventa meno luminosa e successivamente si colora di rosso-marrone a causa del modo in cui si diffonde la luce solare e della sua rifrazione (scattering di Rayleigh). Durante un’eclissi la Luna non smette completamente di ricevere la luce, perché questa viene deviata dalla rifrazione dell’atmosfera terrestre e raggiunge ugualmente la superficie del satellite. Per questo motivo la Luna non scompare mai del tutto.