• Mondo
  • martedì 11 febbraio 2014

L’aereo precipitato in Algeria

Era un aereo dell'esercito ed è precipitato a causa del cattivo tempo. Dei 78 passeggeri a bordo uno solo è sopravvissuto all'incidente.

Un aereo da trasporto militare dell’esercito algerino, un C-130 Hercules, è precipitato oggi nel nord-est dell’Algeria sulle montagne Djebel Fertas, a circa 400km da Algeri, durante un volo tra Ouargala e Costantina. Il ministro della difesa, come riporta la BBC, ha parlato ai media locali indicando la tempesta e la pesante nevicata come le probabili cause dell’incidente, avvenuto mentre l’aereo iniziava la sua discesa verso l’aereoporto di Costantina

Al momento dell’incidente l’aereo trasportava soldati personale militare e alcune delle loro famiglie. In tutto, a bordo dell’aereo c’erano 78 persone. Il colonnello dell’esercito Farid Nechad, parlando con la radio pubblica algerina, ha confermato che un solo sopravvissuto, un soldato, è stato recuperato e trasportato in ospedale in gravissime condizioni.

Il presidente algerino Abdelaziz Bouteflika, con un messaggio televisivo, ha espresso la sua vicinanza alle famiglie delle vittime e ha indetto tre giorni di lutto nazionale, che inizieranno mercoledì. Quello di oggi è stato il più grave incidente aereo in Algeria degli ultimi dieci anni.

Mappa Algeria

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.