• Sport
  • lunedì 10 Febbraio 2014

Cosa è successo oggi alle Olimpiadi

Le foto più belle e i risultati: la tedesca Maria Höfl-Riesch ha vinto la supercombinata, sono iniziate le gare di curling e la squadra femminile italiana di "short track" si è qualificata per la finale dei 3000 metri

È in corso lunedì la quarta giornata di gare delle Olimpiadi Invernali, che quest’anno si tengono a Sochi, in Russia. Nella supercombinata femminile ha vinto la 29enne tedesca Maria Höfl-Riesch, una delle più forti sciatrici in circolazione. La supercombinata è una disciplina che è stata introdotta alle Olimpiadi quattro anni fa a Vancouver, e prevede due gare: una discesa libera e una di slalom; Höfl-Riesch è arrivata quinta nello slalom e ha vinto la discesa: nel complesso ha battuto di 4 decimi l’austriaca Nicole Hosp e di mezzo secondo l’americana Julia Mancuso, che a Torino a soli 21 anni vinse l’oro nello Slalom Gigante.

La squadra italiana femminile di pattinaggio “short track” – quello che si corre su una pista lunga circa 110 metri – si è qualificata nella finale dei 3000 metri, che si terrà il 18 febbraio: e ha buone possibilità di ottenere una medaglia, è arrivata seconda nella seconda semifinale, dove ha battuto la squadra giapponese per sette decimi ed è stata superata dalla Cina.

Oggi è stata anche la prima giornata in cui si sono disputate le gare di curling, una disciplina che acquistò maggior popolarità durante le Olimpiadi di Torino nel 2006, ma resta misteriosa e “strana” per la gran parte del pubblico. Il curling prevede sostanzialmente il lancio di una pietra lucida con attaccata una maniglia, che ricorda un po’ una pentola a pressione. La squadra da battere è quella del Canada, che ha già vinto le due scorse Olimpiadi nella competizione maschile e che nella prima giornata ha battuto la Germania 11-8. Le 10 squadre partecipanti si affrontano in un girone all’italiana, nel quale cioè ogni squadra deve giocare contro tutte le altre 9: le prime quattro della classifica si qualificheranno poi alle semifinali, e le vincenti alla finale che si terrà il 20 febbraio per la disciplina femminile e il 21 per quella maschile. L’Italia non si è qualificata per la fase finale alle Olimpiadi.

Nella gara serale di sci freestyle “a gobbe” maschile ha vinto la medaglia doro il canadese Alexandre Bilodeau; secondo è arrivato un altro canadese, Mikael Kingsbury e terzo il russo Alexandr Smyshlyaev. Nell’hockey femminile, gli Stati Uniti hanno stracciato la Svizzera per 9-0 (e due giorni fa avevano battuto la Finlandia 3-1). Nello “speed skating”, il pattinaggio di velocità, tre olandesi (due sono fratelli gemelli) hanno vinto tutte le medaglie nella gara dei 500 metri: Michel Mulder ha battuto Jan Smeekens e Ronald Mulder con il tempo di 69.312 secondi. È stata assegnata una medaglia anche nel pattinaggio “short track”: nei 1500 metri maschili ha vinto il 29enne canadese Charles Hamelin, che ha così celebrato la vittoria su Twitter.

Sono anche state assegnate le medaglie nei 12,5 chilometri di biathlon maschile: il francese Martin Fourcade ha vinto l’oro battendo il ceco Ondrej Moravec e il connazionale Jean Guillaume Beatrix. È cominciata da poco, inoltre, la gara femminile di slittino singolo.