• Sport
  • martedì 7 Gennaio 2014

Le foto della commemorazione per Eusébio

La bara del più forte calciatore portoghese di tutti i tempi è stata esposta al centro dello stadio del Benfica e poi trasportata per le strade di Lisbona

Lunedì 6 gennaio si sono celebrati i funerali di Eusébio da Silva Ferreira, l’ex attaccante considerato il più forte calciatore portoghese di tutti i tempi (ma era nato in Mozambico, all’epoca colonia portoghese). Eusébio è morto il 5 gennaio per arresto cardiaco e aveva 71 anni. La sua bara è stata esposta allo Estadio da Luz, lo stadio del Benfica, la sua squadra storica, davanti a circa 10mila tifosi. Prima del funerale vero e proprio la bara è stata inoltre trasportata per alcune vie di Lisbona, prima di arrivare al cimitero. Il corteo è stato ripreso con una diretta televisiva.

Eusébio giocò buona parte della sua carriera con il Benfica (dal 1960 al 1975): in quindici anni segnò 291 gol in 313 partite. In Portogallo vinse 11 titoli nazionali e fu 7 volte capocannoniere del campionato. Con il Benfica vinse la Coppa dei Campioni nel 1962, e poi lui vinse il Pallone d’Oro due anni più tardi. Con la nazionale portoghese segnò 41 gol in 64 presenze, più di uno ogni due partite, e le fece ottenere il miglior piazzamento di sempre: il terzo posto ai Mondiali del 1966.