James Blunt e i troll su Twitter

La spiritosa e solitaria lotta del cantante britannico contro chi lo insulta online

Come molte persone famose che utilizzano i social network e hanno centinaia di migliaia di iscritti ai loro profili, il cantante britannico James Blunt riceve numerosi messaggi sgradevoli e spesso pieni di insulti da fan delusi o da semplici troll, il cui unico scopo è proprio quello di provocare il loro interlocutore portandolo all’esasperazione. Da qualche tempo Blunt si è messo a rispondere ai tweet di chi lo insulta, dimostrando di sapere trattare i troll come meritano. Il sito ThePoke ha messo insieme alcune delle sue migliori risposte.

– James Blunt ha una faccia antipatica e una voce molto irritante.
– E nessun mutuo.

– A qualcuno frega ancora qualcosa di James Blunt?
– Grazie per averlo chiesto.

– Mia nonna ha definito James Blunt un finocchio.
– Solo perché l’ho respinta.

– Devo essere una delle due persone cui piace davvero ogni canzone di @jamesblunt. L’altra persona è lui.
– No, sei l’unico.

– O Dio… chi ha permesso a James Blunt di fare un nuovo disco?
– Il tuo Dio non ti può sentire. Sta ascoltando la traccia 3.

– Porca miseria, come fa James Blunt a essere ancora attivo.
– Viagra e caffè, più che altro.

1 2 3 Pagina successiva »