• Mondo
  • lunedì 2 Dicembre 2013

Le foto dell’incidente ferroviario nel Bronx

Il deragliamento a New York ha causato la morte di 4 persone e ci sono oltre 60 feriti, da poco è stata ritrovata la "scatola nera" del treno

Domenica 1 dicembre alle 7:20 del mattino (le 13:20 in Italia) un treno del servizio metropolitano ferroviario Metro-North di New York è deragliato nei pressi della stazione Spuyten Duyvil nel Bronx, uno dei cinque borough in cui è divisa la città. Nell’incidente sono morte quattro persone e più di 60 sono rimaste ferite. Secondo le autorità locali, undici di queste sono in condizioni critiche a causa delle ferite subite.

Stando alle informazioni più recenti raccolte da NBC, nelle prime ore di martedì 2 dicembre è stata recuperata la “scatola nera” del treno, cioè il sistema che registra i comandi dati dal macchinista alla locomotiva. Le cause dell’incidente non sono ancora chiare, il treno è uscito completamente dai binari e quattro dei suoi sette vagoni si sono rovesciati. Uno è arrivato a lambire l’argine del fiume Hudson, senza comunque finire in acqua.

Le quattro persone morte avevano tra i 35 e i 59 anni ed erano tutte residenti nella zona di New York. Si trovavano nei due vagoni che si sono completamente ribaltati e tre di queste sono state sbalzate fuori dal convoglio durante l’impatto.

Il macchinista del treno è sopravvissuto, ha riportato solo qualche ferita ed è già stato sentito una prima volta dalle autorità. Secondo CNN avrebbe riferito di avere regolarmente frenato il treno, che non avrebbe però rallentato la propria corsa. Il National Transportation Safety Board, l’agenzia che si occupa della sicurezza dei trasporti negli Stati Uniti, ha annunciato che nell’ambito delle sue indagini controllerà i registri della manutenzione del treno deragliato.