• Mondo
  • sabato 9 novembre 2013

Tutte le guerre civili degli ultimi 60 anni

In un'infografica dell'Economist: sono diminuite, durano meno e finiscono più spesso con un negoziato

Negli ultimi 60 anni nel mondo ci sono state quasi cento guerre civili, racconta l’Economist in un’infografica che accompagna un lungo articolo sul tema. Sia per numero di guerre che per numero di vittime gli anni Ottanta sono stati il decennio peggiore subito dopo gli anni Quaranta, quando la guerra civile in Cina causò la morte di 600 mila persone soltanto tra il personale militare.

CivilWars

Clicca qui per vedere l’immagine ad alta risoluzione

Negli ultimi anni le guerre civili non solo sono diventate meno violente, ma tendono a finire prima e si concludono molto più spesso con un negoziato rispetto che con la vittoria di una delle due parti. Prima del 1991 la durata media di una guerra civile era di circa 4,6 anni, mentre oggi è di circa 3,7. Fino al 1989 nel 58 per cento dei casi la fine di una guerra civile coincideva con la vittoria di uno dei contendenti.

Negli ultimi anni la percentuale è scesa al 13 per cento, mentre gli accordi di pace sono cresciuti dal 10 per cento al 40. Nello stesso periodo sono triplicate le missioni di peacekeeping delle Nazioni Uniti (da 5 a 15, con un picco di 20 alla fine degli anni Novanta). Negli ultimi 20 anni è diminuito anche il numero totale di guerre civili contemporaneamente in corso. Durante la Guerra Fredda circa il 18 per cento delle nazioni aveva una guerra civile in corso. Oggi soltanto – si fa per dire – il 12 per cento.

Tutti questi cambiamenti sono avvenuti alla fine degli anni Novanta, quando secondo gran parte degli storici si sono esauriti due dei principali fattori che contribuivano a moltiplicare i conflitti. Il primo è stato la fine della Guerra Fredda, durante la quale Stati Uniti e Unione Sovietica hanno appoggiato in molti paesi del mondo governi e forze ribelli per favorire i loro interessi e spesso incentivando l’inizio di guerre civili.

Il secondo fattore è stato la conclusione del processo di decolonizzazione, durante il quale i paesi europei restituirono l’indipendenza agli stati dell’Africa e dell’Asia, spesso causando scontri tra tribù e fazioni opposte per contendersi il potere lasciato dai conquistatori. Dei circa 20 conflitti civili attualmente in corso, tranne quelli in Yemen, Siria e Libia, sono tutti cominciati negli anni Novanta, oltre 20 anni fa.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.