• Italia
  • martedì 17 Settembre 2013

Le foto della Concordia raddrizzata

Le prime immagini dell'operazione per riportare la nave in assetto verticale che è finita alle quattro di questa mattina

Il raddrizzamento della Costa Concordia è stato dichiarato completato intorno alle 4 del mattino di mercoledì 17 settembre, dopo circa 19 ore per riportare in assetto verticale la nave, naufragata il 13 gennaio del 2012 all’Isola del Giglio. I tecnici avevano iniziato a spostare la nave intorno alle 9 del mattino di lunedì, dopo alcuni contrattempi dovuti al brutto tempo la sera prima. Erano state ipotizzate 12 ore di lavoro per raddrizzare la Costa Concordia, ma i tempi si sono dilatati anche a causa di alcuni imprevisti nel pomeriggio, che hanno rallentato la rotazione del relitto. Sul lato emerso della nave, quello destro, sono molto evidenti i segni lasciati dalla scogliera su cui poggiava la Costa Concordia. La nave rimarrà al Giglio ancora per diversi mesi: sul lato emerso saranno installati i cassoni di galleggiamento, e solo in primavera la Concordia sarà trainata in un porto per essere smantellata.