• Sport
  • mercoledì 26 Giugno 2013

Federer deve cambiare scarpe

Gli organizzatori di Wimbledon hanno detto che quelle suole arancioni e brillanti non vanno mica bene

Gli organizzatori del torneo di Wimbledon – il più antico e prestigioso torneo di tennis al mondo, in corso a Londra – hanno chiesto a Roger Federer, vincitore di sette edizioni, di non utilizzare più le scarpe con cui ha giocato la partita del primo turno, vinta contro Hanescu, o altre simili. Gli organizzatori contestano la suola di colore arancione, contraria al protocollo: a Wimbledon i tennisti devono vestire di bianco, o meglio, prevalentemente di bianco. Federer non rischia nessuna multa, se cambierà le scarpe nella partita del secondo turno contro l’ucraino Sergiy Stakhovsky, in programma oggi pomeriggio.

Il protocollo di Wimbledon prevede che gli organizzatori del torneo controllino le divise dei tennisti qualche settimana prima dell’inizio: maglie, pantaloncini, calzini, scarpe, polsini e fasce devono essere bianche, ma è ammesso che i loghi dei marchi delle divise siano di un altro colore. I tennisti non possono indossare indumenti con colori fluorescenti (come la suola delle scarpe di Federer) e si preferiscono i colori pastello.