• Mondo
  • martedì 2 Aprile 2013

Il riciclaggio del legno a Gaza

Le foto di una miniera dove il legno viene trasformato in carbone

A partire dal 2007, dopo la vittoria del movimento palestinese di Hamas a Gaza, Israele ha imposto sulla Striscia una serie di embarghi e blocchi per esercitare pressione sul governo e paralizzarne l’economia. Le restrizioni riguardano, tra le altre, armi, carburante, elettricità, ma anche approvvigionamenti alimentari con una conseguente carenza per i civili di prodotti e materiali. Negli anni gli abitanti di Gaza hanno sviluppato una serie di attività legate al riutilizzo e al riciclaggio: una di queste riguarda la trasformazione di vecchi pezzi di legno in carbone da usare per riscaldare le case o per cucinare.