• Mondo
  • giovedì 31 Gennaio 2013

Gli asceti al Kumbh Mela

Le foto dell'immersione di massa nel fiume dell'Uttar Pradesh, per l'affollatissima festa induista

Fino al 10 marzo ad Allahabad, nello stato indiano dell’Uttar Pradesh, continua il Kumbh Mela, la festa induista che si festeggia ogni dodici anni e prevede che i fedeli si immergano nella Triveni Sangam, la confluenza tra i fiumi Gange, Yamuna e il Saraswati, fiume sacro e invisibile. Durante il Kumbh Mela, che è considerato il più grande raduno di persone al mondo, ai nuovi membri viene impartito il diksha, un rituale di iniziazione spirituale. Le foto mostrano i sadhu, asceti induisti che dedicano la propria vita alla rinuncia, della setta dei Naga (“nudi”) che si preparano ad immergersi nel Gange per il bagno collettivo rituale del Mauni Amavasya, il “bagno sacro”, uno degli appuntamenti più importanti del festival. I Naga formano una setta shivaita di guerrieri asceti e, contrariamente agli altri sadhu, entrano facilmente in conflitto con le altre sette.