• TV
  • domenica 9 Dicembre 2012

L’Infedele chiude

Gad Lerner ha scritto ieri sul suo blog che quella di domani sarà l'ultima puntata e che lascia «con gratitudine e leggerezza» (ma da gennaio farà un nuovo programma)

Ieri Gad Lerner ha annunciato, con un post sul suo blog, che quella di domani sarà l’ultima puntata del suo talk show di attualità politica e culturale, l’Infedele, che conduce dal 2002. Quella in corso è l’undicesima edizione del programma, che insieme ai tipici ospiti del talk show – economisti, giornalisti, politici – ha spesso invitato storici, uomini di cultura e artisti: una caratteristica del programma è la presenza di intermezzi musicali, spesso di musicisti classici, o di brevi performance di attori.

Nel post sul suo blog, Lerner (che ha compiuto 58 anni due giorni fa) riconosce che la chiusura dal programma è stata decisa da lui subito dopo la richiesta di un cambiamento nella collocazione in palinsesto, spingendolo a lasciare «con gratitudine e leggerezza» (ma ha annunciato che da fine gennaio partirà con un nuovo programma, sempre su La7). Le repliche di molte puntate delle ultime stagioni possono essere viste sul canale YouTube della trasmissione.

Dopo più di dieci anni e quasi 350 puntate lunedì 10 dicembre 2012 L’Infedele saluta e toglie il disturbo. L’ho deciso in cuor mio immediatamente, non appena dalla direzione di La7 mi sono giunte richieste sull’opportunità di spostarne la collocazione in palinsesto, ora che il lunedì si è affollato con la concorrenza di Paolo Del Debbio e Fazio/Saviano. Il programma è senz’altro maturo, forse anche logoro come il suo conduttore, ma per quel che ha rappresentato nella costruzione del progetto di La7 non è davvero il caso di strattonarlo. Meglio lasciare con gratitudine e leggerezza, ricordando solo due circostanze che non si prestano a equivoci: da quando è nato, nel novembre 2002, fino a oggi, gli ascolti dell’Infedele si sono mantenuti saldamente al di sopra della media di rete nella fascia del prime time; e il rapporto fra costi produttivi e incassi pubblicitari è sempre stato fra i più vantaggiosi per l’azienda. La qualità del nostro programma è invece, naturalmente, opinabile. Per questo lunedì sera il regista Michele Mally ci trasmetterà una veloce galleria degli ospiti dell’Infedele, che lo hanno reso quel che è stato. Io personalmente credo che ne sia valsa la pena, e non solo per noi che l’abbiamo fatto. Ora si volta pagina. Da venerdì 25 gennaio 2013 saremo in onda alle 22,20 su La7 con un nuovo programma settimanale nel quale ci ripromettiamo di superare la formula del talk show. A Corrado Formigli che occupa con “Piazzapulita” la prima serata del lunedì dico: benvenuto e largo ai giovani!