• Mondo
  • venerdì 7 Dicembre 2012

Julia Gillard e la fine del mondo

Il primo ministro australiano l'ha annunciata in un video per un programma satirico

Giovedì la radio australiana Triple J ha pubblicato su Unternet un video in cui il primo ministro australiano Julia Gillard annuncia la fine del mondo. Il video è una parodia satirica delle profezie Maya e promuove la trasmissione radiofonica di Tom And Alex, che hanno deciso di trasmettere il loro ultimo show nel seminterrato della ABC in attesa della fine: secondo la radio sarebbe arrivata alle 9 del mattino del 7 dicembre 2012.

Gillard si è rivolta agli «agli ultimi cari concittadini australiani» e ha confermato in modo impassibile che le previsioni dei Maya erano corrette: «La fine del mondo sta arrivando. Non era il millenium bug, non è stato neanche il prezzo del petrolio». Ha spiegato che anche se gli scienziati non sono in grado di confermare il disastro, le previsioni di Triple J sono accurate. Ha poi rassicurato gli australiani dicendo: «Sia che la fine sia portata da zombi che mangiano uomini, bestie demoniache o dal trionfo completo del K-Pop [la musica pop coreana] se avete capito una cosa di me è questa: combatterò sempre per voi, fino alla fine». Ha poi concluso dicendo «Buona fortuna a tutti»· L’Herald Sun ha telefonato all’ufficio del ministro per chiedere spiegazioni e un portavoce ha risposto dicendo: «Che c’è, agli australiani non piace farsi una risata, di tanto in tanto? Comunque, il mondo finirà domani, quindi non dovreste scrivere di quello?»